Home Âť Come prendersi cura della pelle sensibile

Come prendersi cura della pelle sensibile

by Opinion Leader
30 views

La pelle sensibile è predisposta piÚ delle altre ad arrossamenti, screpolature, secchezza e infezioni. Questa condizione deriva dal fatto che la pelle del nostro viso non è adeguatamente protetta dal naturale strato sebaceo che la ricopre, evitando che agenti esterni potenzialmente dannosi possano aggredirla. La pelle sensibile, infatti, è spesso secca e sottile, reagisce in maniera molto violenta a qualsiasi piccola sollecitazione e ha bisogno di cure particolari. Forse avere la pelle sensibile non è esattamente un motivo di gioia, ma sapere di non essere soli può risollevare leggermente lo spirito. Ben un terzo della popolazione, infatti, ha una pelle delicata, soggetta e rossori e, spesso, sensibile persino al tatto.

Le cause della pelle sensibile

pelle sensibile

Una pelle sana ha una barriera cutanea sana, ovvero ha la capacità di trattenere l’idratazione e proteggere gli strati sottostanti dell’epidermide. Niente di più semplice. Eppure, a volte, fattori esterni e interni possono danneggiarla, provocando pelle sensibile al tatto e arrossata. Anche la perdita d’acqua può essere tra le cause della pelle sensibile. La disidratazione, infatti, può provocare secchezza e, quindi, una maggiore vulnerabilità agli agenti irritanti. Quali sono? Dagli squilibri ormonali allo stress, fino ad allergie e intolleranze alimentari, sono molti i fattori interni che possono rendere la pelle delicata. Non mancano, naturalmente, fattori esterni, che possono sbilanciare il livello di pH della pelle e sensibilizzarla. In questo caso, i principali responsabili sono cambiamenti stagionali e sbalzi di temperatura. Entrambi, infatti, possono alterare la produzione di sebo e provocare disidratazione. E, nonostante la skincare sia la vostra migliore alleata, a volte utilizzare detergenti con tensioattivi troppo aggressivi può provocare degli squilibri cutanei.

Come proteggere la pelle sensibili

pelle sensibile

Alcuni accorgimenti nelle abitudini quotidiane possono aiutare a ripristinare la barriera protettiva della nostra pelle. Ad esempio evitando sbalzi termici eccessivi, riducendo la temperatura dell’acqua, diminuendo il tempo di esposizione ad essa ed utilizzando detergenti delicati e non troppi aggressivi. Un aiuto viene anche dall’alimentazione, bevendo molta acqua e aumentando il consumo di cibi ricchi di antiossidanti e Vitamina C e poveri di carboidrati e grassi saturi possiamo aiutare la pelle stressata a rigenerarsi e a ritornare sana. 

Detergente, tonico e crema per la pelle sensibile

pelle sensibile

Per rendere la pelle meno delicata, la prima cosa da fare è cambiare il proprio modo di detergere il viso. A partire dall’acqua. Una temperatura eccessiva, infatti, può sensibilizzare la pelle. Ecco perchĂŠ una buona soluzione potrebbe essere sfruttare i benefici dell’acqua termale per il viso e scegliere una formulazione piĂš gentile per il proprio detergente. L’ideale è optare per texture non schiumogene e arricchite da ingredienti lenitivi come l’amamelide, l’olio di mandorla o la camomilla. Quanto alla crema viso giusta per la pelle sensibile e arrossata, la soluzione migliore è scegliere formulazione altamente idratanti. In questo caso, le componenti da ricercare sono acido ialuronico e glicerina, alleati imprescindibili per nutrire in profonditĂ  la pelle. Da combinare, magari, a un massaggio viso che migliori l’ossigenazione dei tessuti. 

Image Source: Pexels, Pixbay

You may also like

Leave a Comment