Home » Svolta digitale per la moda!

Svolta digitale per la moda!

by Federica Livio
43 views

Ebbene sì: dimenticatevi per un attimo l’ansia da sfilata, la frenesia dei camerini, la texture degli abiti e gli inconvenienti dell’ultimo momento. La moda sta assistendo ad una grandissima trasformazione, che consiste in una dematerializzazione delle sfilate, delle modelle e, addirittura degli abiti delle collezioni! “Com’è possibile?” – vi starete domandando. Ve lo spiego subito: già si era assistito all’invasione di avatar digitali, che sostituivano gli influencer in carne ed ossa. Nel 2019, infatti Philosophy di Lorenzo Serafini aveva scelto come testimonial la modella digitale Noonoouri per la presentazione della collezione Pre-Fall.

Digitale

Ad oggi, la sfida è convincere gli influencer in carne ed ossa ad indossare abiti digitali. Qual è il vantaggio di questa scelta? Ci sono molteplici ragioni per avvalersi degli strumenti digitali nel mondo della moda: prima fra tutti, l’abbattimento dei costi e, in secondo luogo, ma non meno importante, la sostenibilità. Si pensi infatti al campionamento digitale nell’ottica dei pre-ordini: vestendo digitalmente gli influencer e i modelli/e e presentando, quindi, la nuova collezione che, di fatto, non esiste ancora a livello fisico, si possono raccogliere i pre-ordini e realizzare solo il numero di pezzi richiesto. Ciò consente di ridurre gli sprechi, limitare l’impatto ambientale nell’invio della merce e ricevere rapidi feedback dai primi acquirenti, prima di produrre il campo in grandi quantità.

Digitale

Questa strategia è stata adottata da Farfetch per il lancio delle nuove collezioni in pre-ordine di Balenciaga, Palm Angels, Khaite, Off -White, Oscar de la Renta, Dolce & Gabbana, Nanushka, Casablanca e Nicholas Kirkwood. Il rivenditore ha collaborato con la piattaforma di moda digitale DressX per digitalizzare gli abiti e con 3D Threedium per digitalizzare gli accessori. Altri colossi del fashion, come Kering, Lvmh e Richemont, hanno già adottato la loro strategia digitale. In Cina, gli influencer digitali spopolano, poiché consentono di portare avanti la campagna contro la cultura della celebrità e di aggirare gli ostacoli politici: questi idoli virtuali sono veri e propri strumenti di marketing e potrebbero trovare la loro piena applicazione nel mercato del lusso.

Digitale

Anticipo già la vostra obiezione: dove sta il calore del tessuto, la piacevolezza della texture e l’autenticità di un abito indossato da una persona in carne ed ossa?! Inguaribili romantici, vi devo dare una brutta notizia: purtroppo, questo si perderà…ma, se pensate alla salvaguardia dell’ambiente e al risparmio economico delle aziende, qualcosa di buono in tutto questo c’è! Si tratta di un nuovo modo di vivere il fashion: siete pronti a farne parte?!

Image Source: Pixabay – Getty Images

 

 

 

 

You may also like

Leave a Comment