Home » Gambettes Box: basta nascondere le gambe!

Gambettes Box: basta nascondere le gambe!

by Federica Livio
402 views

Il mio primo articolo del 2024 vuole essere un inno alla libertà. Alla libertà di essere, di apparire, di mostrarsi e di sentirsi libere: sì, parlo al femminile perché questo pezzo è dedicato alle donne e, in particolare, alle loro gambe. Per questo motivo voglio presentare un brand molto interessante che fa di questo pensiero la propria missione: Gambettes Box. Nel 2012, l’intera futura squadra delle Gambettes Box nota per le strade parigine, le terrazze dei caffè, sui mezzi di trasporto che tutti indossavano i jeans…una noia mortale. E quelle poche gonne venivano indossate con semplici collant neri. Quindi, per scuotere tutto questo conformismo, le Gambettes Box hanno preso in mano la situazione e hanno dichiarato la libertà alle Gambettes perché alla fine la vita è troppo breve per nascondere le gambe e così hanno deciso di vestirle con due collant al mese sempre portabili, ma mai noiosi.

Gambettes Box

La parola francese “Gambettes” corrisponde all’italiano “gambette” e nasce proprio dall’idea di voler liberare la parte del corpo che noi donne temiamo di più. Un grido di libertà e ribellione, un manifesto a non aver paura di mostrare noi stesse, il nostro corpo e il nostro essere.  Ho intervistato Marina, la Marketing Manager d’Italia di Gambettes Box, che ci racconta questo meraviglioso brand.

Gambettes Box

  • Da dove nasce l’idea di una box mensile con i collant?

Gambettes Box viene fondata da Anne-Flore Chapellier con l’intento di ispirare coloro che vogliono essere uniche, che amano rendere le proprie gambe protagoniste, coloro che pensano che le gonne non siano mai troppo corte. Alle donne, Gambettes Box dice di prendere l’iniziativa, di non temere nulla e di liberare le proprie gambe, che vanno amate e rese fiere. 

Gambettes Box

 

  • Come vengono creati i collant Gambettes?

Ogni mese, Gambettes Box presenta due paia di collant – e non solo! – sempre portabili e mai banali per 17,50€. Dalla progettazione alla produzione, la priorità è data alla responsabilità ambientale: dal 2020 i collant sono realizzati in Italia con scarti di filato, un intreccio di fibre di Qnova, prodotte da Fulgar, che permettono il 40% in meno di consumo di acqua e il 50% di CO2 in meno nella produzione rispetto alla poliammide convenzionale. Inoltre, la nostra calzamaglia è certificata GRS, che garantisce che almeno il 60% delle fibre sia riciclato e che sia pulita dal punto di vista ambientale, etico e sociale. Infine, abbiamo anche cominciato a raccogliere i vostri collant ormai rovinati dai troppi utilizzi per poterli riciclare al meglio.  Il tutto senza dimenticarci di porre grande attenzione allo stile, alla qualità e al comfort. Difatti, sappiamo che l’estate è più bella a gambe nude e quindi per i mesi di giugno, luglio e agosto proponiamo abbigliamento estivo perfetto per le proprie vacanze!

Gambettes Box

  • Qual è il vostro impegno per la sostenibilità?

Dal 2020, i collant Gambettes Box sono realizzati con scarti di filato riciclato (fibre Q-NOVA®). Il loro processo produttivo produce quindi il 50% in meno di emissioni di CO2 e il 40% in meno di consumo di acqua rispetto alla produzione di collant convenzionali. Da Gambettes Box, la responsabilità ambientale è una priorità, sia nella progettazione che nella produzione dei loro prodotti. I collant sono realizzati in Italia utilizzando scarti di filati e sono certificati GRS dall’organismo ICEA. E tutto questo senza mai compromettere lo stile.

Gambettes Box

  • In che cosa consiste il progetto “Free Your Legs”?

Gambettes Box crede nel women empowerment e proprio per questo nel febbraio di quest’anno abbiamo lanciato #FreeYourLegs, una campagna di sensibilizzazione contro le molestie di strada, sostenuta da Stop Harcèlement de Rue. Abbiamo invaso le strade di Parigi, Amburgo e Amsterdam con poster e specchi e abbiamo invitato a scattare una foto di voi stessi per riprendere la strada. Per ogni foto scattata e postata venivano donati 3€ a tre diverse associazioni: Stop harcelement de rue, Chalck BackStop Straatintimidatie.

Gambettes Box spedisce in Germania, Paesi Bassi e Austria dal 2020 e in Belgio dal 2021. Era solo tempo che tornassimo in Italia dopo qualche anno di stop, e l’attesa è finalmente finita, dal 20 agosto 2022 siamo online con il nostro sito italiano cosi potrete preordinare le vostre box che riceverete direttamente a casa vostra, accogliendo un pezzo del romanticismo parigino.

Gambettes Box

  • Anche sul sito italiano è stato ufficialmente lanciato il progetto Free Your Legs, il manifesto che vuole incoraggiare le donne ad essere se stesse e a non aver paura di camminare per strada.

Gambettes Box vuole fare la sua parte contro il catcalling e qualsiasi altro tipo di violenza – fisica, mentale ed economica – che il 90% delle donne subisce oggigiorno. Fischi, sguardi insistenti, insulti, mani allungate; poco importa la forma, il catcalling è un attacco alla nostra dignità. Gambettes è un brand che ogni mese si rivolge a migliaia di donne, invitandole a mostrare, accettare, amare le loro gambe. E lo diciamo chiaro e forte: abbiamo il diritto di sentirci libere per strada, senza paura.

Gambettes Box

Per questo ci impegniamo tutte insieme contro il catcalling. Sogniamo un mondo in cui nessuna donna debba più abbassare la testa e accelerare il passo. “Il corpo è mio e sono libera di mostrarlo se mi va”: da due anni noi di Gambettes ci impegniamo affinché questo messaggio sia visto, letto, compreso. Ma non lo facciamo da sole.

Grazie Marina, questo grido di empowerment e libertà è esattamente quello con cui vogliamo iniziare questo 2024!

Image Source: Gambettes Box

You may also like

Leave a Comment