Home » La ricamatrice di Winchester: quando le donne possono tutto!

La ricamatrice di Winchester: quando le donne possono tutto!

by Diletta Cecchin
0 comment 45 views
La ricamatrice di Winchester Solo poche settimane fa, vi avevo annunciato l’uscita del nuovo romanzo di Tracy Chevalier, autrice amata dal grande pubblico grazie a una delle sue prime opere, La ragazza con l’orecchino di perla. Finalmente l’attesa è finita, fra gli scaffali delle libreria e nelle mani degli appassionati lettori, potete trovare La ricamatrice di Winchester, pubblicato in Italia da Neri Pozza. Un romanzo perfetto per chi ama le storie femminili e le ambientazioni anglosassoni, evidentemente ispirato alle eroine di Jane Austen. La ricamatrice di Winchester, come si può intuire dallo stesso titolo, è ambientato a Winchester nel 1932. Una delle più grandi cattedrali gotiche d’Europa, fa da sfondo alle vicende che vedono protagonista Violet Speedwell. Violet è una “donna in eccedenza”, così venivano chiamate quelle rimaste nubili a causa della guerra e che difficilmente si sarebbero sposate, una minaccia, anzi una vera e propria tragedia, per un società basata sul matrimonio.
La nostra eroina ha 38 anni e non si è mai sposata, perché purtroppo perse il fidanzato Laurence durante la prima guerraLa ricamatrice di Winchester mondiale. Violet, quando le va bene, è considerata una zitella, i più cattivi la chiamano maschiaccio, megera, una che odia gli uomini. Eppure la signorina Violet Speedwell non odia nessuno ed è decisa a prendere in mano la propria vita. Con un moto di coraggio e ribellione lascia l’arcigna madre, allontanandosi da Southampton, suo paese natale, e trasferendosi a Winchester. Qui inizia a condurre una vita di risparmi, pur di non dover chiedere nulla a nessuno, svolgendo il lavoro di dattilografa presso una ditta assicurativa. Crede però che la vita non debba essere fatta solo di sandwich alle arringhe e cinematografo, Violet vuole di più. Un giorno Violet scopre quasi per caso l’associazione delle ricamatrici della cattedrale di Winchester. Un gruppo di donne che realizzano splendidi cuscini ricamati a mano per abbellire la chiesa. Violet ha un’illuminazione e decide di diventare una ricamatrice per creare con le proprie mani qualcosa che sopravviva allo scorrere del tempo. Grazie all’associazione, Violet incontrerà Gilda e Arthur e la sua vita subirà una svolta improvvisa e sorprendente!
La ricamatrice di Winchester è un romanzo scritto con una lingua semplice e immediata, perfetto per qualsiasi tipo di lettore. Accurata la ricostruzione storica: Tracy Chevalier è bravissima a trasportare il lettore nelle epoche in cui sono ambientati i suoi romanzi. Si intuisce che dietro alla stesura di questo libro ci sono mesi e mesi di ricerche e studi.
Una storia femminile, da leggere in un momento di difficoltà, per capire che noi donne siamo in grado di fare tutto pur di raggiungere i nostri sogni!
 
Image Source: neripozza.it – shutterstock

You may also like

Leave a Comment