Home » Animalier, per un 2024 che si macchia di stile

Animalier, per un 2024 che si macchia di stile

by Giulia Panzetti
95 views

Che lo stile animalier fosse una passione già da diversi decenni questo lo si sapeva. Nel corso degli anni la moda ha visto comparire e scomparire più volte sulle passerelle i capi con fantasie legate al mondo animale.
Elemento simbolo di lusso ed estro, già amato ed indossato nel periodo della Belle Epoque per la Marchesa Luisa Casati, utilizzato successivamente per le pellicce. A partire dagli anni ’50 la fashion industry lo ha visto nascere con Dior come stile utilizzato nell’abbigliamento in generale e non più solo per pellicce o dettagli. E’ proprio negli anni ’50 che lo chiffon leopardato travolge letteralmente le passerelle e da quel momento in poi diventerà una tendenza intramontabile.

animalier

Passati gli anni ’50, diversi brand cominciano ad introdurre questo vivace stile esotico all’interno delle proprie collezioni. Oltre alle stampe leopardate si diffonodono le stampe zebrate, tigrate ed in generale quelle trame che richiamano lo stile “selvaggio”. Per questa stagione 2024 è previsto il ritorno dello stile “leo”, che si pronostica tornare in auge in una versione chic sempre più cool per riempire gli armadi del gentil sesso e non solo. Per quanto riguarda l’abbigliamento si parla sia di stile totally che di dettagli. Gli accessori, cappelli, scarpe e borse non potranno mancare nel guardaroba degli amanti della moda ed un esempio ne è la borsa di Kate Moss che rimane sempre al passo con la moda e le nuove tendenze.

animalier

Insieme a Dior anche Cavalli e Versace hanno amato e adottato questo particolare stile al punto tale che lo stesso Cavalli nel tempo pare abbia fatto dell’animal print la sua brand identity.  Sulle passerelle 2023/2024 la femminilità si fa wild e si caratterizza per lo più da abiti lunghi, midi e drappeggiati come per Cavalli, Michael Kors e Blumarine.

animalier

Non troppo semplice da abbinare, sicuramente accostabile al nero ed al color caramello come, ad esempio, accostato ad un blazer (nero) ed un paio di shorts (color caramello), fine se introdotto nell’abbigliamento a strati sottoforma di collant oppure canottiera sotto una camicia oppure un maglione. L’importante per l’abbinamento di questo particolare stile alternativo è che sia accompagnato da capi che lo alleggeriscano.
Per quanto riguarda le scarpe, di modelli sul mercato ce ne sono tantissimi, basse, con zeppa, stivali, décolleté; di borse anche. E tu, hai già scelto il tuo look animalier per il 2024?

Image Source: Getty Images

You may also like

Leave a Comment