Home » Smart working: i nostri consigli per massimizzare i risultati e sentirsi anche felici!

Smart working: i nostri consigli per massimizzare i risultati e sentirsi anche felici!

by Opinion Leader
0 comment 216 views

È stata una vera e propria conquista, un passo avanti tantissime persone: lo smart working, o meglio lavoro da casa o da remoto, è una possibilità sempre più richiesta. In questi mesi lo hanno scoperto anche gli italiani a causa del Covid-19 ma potrebbe essere cosa buona e giusta ricordare tutte le migliaia di persone nel nostro paese, senza dimenticare le aziende che ne fanno buon uso, per le quali lo smart working è la prassi quotidiana. Ad attrarre è la promessa della flessibilità, dell’efficienza senza dover perdere ore in giro per la città e il risparmio anche economico sugli spostamenti. Diciamocela tutta: fare il proprio lavoro comodamente spaparanzati sul divano, magari indossando la più comoda delle tute sembra una gran pacchia rispetto al doversi vestire di tutto punto, immettersi nel traffico, raggiungere il posto di lavoro e respirare l’alito pesante del collega che ci sta sulle scatole. Ma siamo sicuri di farlo nel modo giusto? Ecco i nostri semplici consigli per massimizzare i risultati e sentirsi anche felici!

  • Ritrovate la vostra routine: mettete la sveglia alla solita ora, fate la doccia, fate un po’ di esercizio fisico e di stretching (più del solito, se possibile), truccatevi e vestitevi come se doveste uscire di casa: niente pigiama o tuta.
  • Organizzate lo spazio di lavoro: cercate di trovare uno spazio tranquillo e organizzate la vostra scrivania. A fine giornata uscite dalla stanza e chiudete la porta a chiave: in questo modo sarà più facile liberarsi anche delle preoccupazioni. Se ciò non è possibile, cercate di ritagliarvi il vostro spazio di lavoro in una zona appartata della casa, per esempio un angolo del soggiorno, o anche in cucina.

  • Evitate le interruzioni: delimitate il vostro territorio. Comunicate ai membri della famiglia di quante ore è costituita la vostra giornata lavorativa e stabilite delle regole per quel periodo di tempo. Qualunque interruzione costituisce un disturbo sia per voi che per il lavoro.
  • Assumete la posizione corretta: utilizzate la sedia più comoda che avete. Sistemate lo schermo del computer davanti a voi come in ufficio: mantenete la posizione corretta per evitare dolori alla schiena. Usate gli auricolari o il viva voce per le telefonate più lunghe.
  • Siate pazienti con voi stesse: lavorare da casa implica un grosso cambiamento in termini di equilibrio psicofisico. Potrebbe capitarvi di provare emozioni contrastanti: da una parte solitudine, isolamento, stress, frustrazione, ansia e demotivazione; dall’altra sollievo, rilassatezza, energia e produttività. Non preoccupatevi: è normale. Ogni grande cambiamento come questo necessita di tempi di adattamento.
  • Pianificate le giornate: decidete a che ora iniziare e terminare. Non eccedete. Rendetevi reperibili qualunque cosa stiate facendo e in qualunque ambiente della casa vi troviate. Compilate una lista realistica delle cose da fare ogni giorno e rispettatela.

smart working

  • Concedetevi delle pause: mettete la sveglia sul telefono ogni 60 minuti per dedicarvi a un po’ di stretching. Fate una vera pausa pranzo con la famiglia a orari regolari. Concedetevi un break a metà pomeriggio con i vostri figli. Spezzare la giornata lavorativa e muovere il corpo vi consente di ossigenare il cervello e aumentare la produttività.
  • Comunicate con i colleghi: non esitate a condividere le informazioni con i vostri colleghi. Se siete un manager, assicuratevi che il vostro team sappia sempre come mettersi in contatto con voi. Siate chiari su qualunque cambiamento abbiate in mente e sugli obiettivi che volete raggiungere. Inviate un resoconto quotidiano e settimanale del lavoro che è stato realizzato. Più linee guida fornirete, meno malintesi ci saranno.
  • Usate il telefono: le mail e i messaggi su whatsapp sono metodi di comunicazione utili, ma a rischio fraintendimenti. Qualora vi rendeste conto che una comunicazione non sta passando nel modo corretto, non esitate a prendere il telefono per risolvere la questione a voce.
  • Rispondete subito ai messaggi: lavorando da remoto si tende ad avere un senso del tempo amplificato, perciò date conferma di ricezione immediata ai messaggi e fatevi vivi con le persone con cui lavorate all’inizio e alla fine di ogni giornata.
  • Guardatevi in faccia: per evitare la sensazione di isolamento, usate il più possibile la video tecnologia al fine di restare connessi con il vostro gruppo di lavoro in modo naturale. L’interazione umana, specialmente se il telelavoro è qualcosa di nuovo per voi, può fare la differenza in termini di produttività e benessere mentale ed emotivo. Mentre parlate, guardate in direzione della telecamera, non dello schermo: in questo modo i vostri interlocutori vi potranno guardare negli occhi.

Image Source: Unsplash

You may also like

Leave a Comment