Home » Oxford Shoes: è mania!

Oxford Shoes: è mania!

by Paola Ferrario
375 views

Con o senza lacci, le stringate sono sempre state un classico maschile, ma da qualche anno le Oxford Shoes, fanno impazzire anche le donne. Ma “maschili” non significa che non siano state declinate anche rigorosamente al femminile, e a questo proposito lo sdoganamento a cui le sottopose nel 1930 Marlene Dietrich è stato indicativo: in Marocco, indossando frac, cilindro e stringate diede il via a un nuovo look androgino immediatamente apprezzato e imitato da molte altre protagoniste dello show business come Greta Garbo e Katharine Hepburn senza dimenticare Lauren Bacall, che negli outfit e nelle stringate maschili identificava le sue coordinate di stile. Il cinema e le sue dive propongono il look androgino ad intervalli sistematici. Se negli anni ’40 e ’50 le stringate da donna conoscono un vero e proprio boom, negli anni ’70 compaiono tra i costumi di scena di film, come Quinto potere (1976) con Faye Dunaway, e Io&Annie (1977) con Diane Keaton.

oxford shoes

Più avanti negli anni, tra le paladine del modello stringato troviamo Jennifer Aniston, Hailey BieberAna de Armas, o Jennifer Lopez. Rosse con le frange, verdi, blu e dai toni più classici, le stringate sono il must di stagione per essere comode, eleganti e glam allo stesso tempo, legano a meraviglia con lo stile boho e shabby chic, vengono prodotte da brand prestigiosi come da quelli low cost e si diversificano in svariati modelli e dettagli.

In quale occasione indossare le stringate?

oxford shoes

Quando abbiamo voglia di un look all’insegna della praticità ma condito con un filo di eleganza: possiamo abbinare le stringate con tubini, gonne o gonna-pantalone di qualsiasi lunghezza così come con leggings oppure jeans o pantaloni eleganti per uno stile rock-glam ma raffinato allo stesso tempo.
Occhio però, un occhio di riguardo con questo tipo di scarpa va al calzino che deve essere scelto con cura, magari di una tonalità a contrasto con il resto dell’outfit. Oppure con perle e paillettes, fiocchi o brillantini. Sì, perché il calzino fa la differenza.

Oxford o Derby, questo è il problema

oxford shoes

Ci sono stringate e stringate. Sappiamo per certo che il modello di francesina Oxford ha preso il nome dagli studenti universitari della città in cui erano di gran moda nel 1800. Da allora questa scarpa è diventata sinonimo di abbigliamento formale e business. Ma qual è la principale differenza tra una Oxford e una Derby? La diversità sta nei lacci: nel primo caso, le linguette laterali dove sono forati gli occhielli dei lacci, sono cucite sotto la parte anteriore della scarpa; nella scarpa Derby invece l’allacciatura è aperta, meno vincolata quindi nella vestibilità, con i lacci più larghi che consentono una maggiore libertà di movimento. Infine, se amate distinguervi, optate per un modello colorato di scarpe stringate. Che si tratti di pelle lucida o scamosciata oppure un mix di tela e pelle!

Image Source: Getty Images

 

You may also like

Leave a Comment