Home » L’occhio del pettirosso: il mistero dell’universo

L’occhio del pettirosso: il mistero dell’universo

by Diletta Cecchin
43 views

Einsten credeva che l’osservazione di un dato oggetto può modificare l’oggetto stesso. Questo, in poche e semplici parole, adatte a chi come me aveva il quattro fisso in fisica alle superiori, è il concetto di mente quantica. Vi chiederete perché mi stia addentrando nei meandri molto bui e complicati della fisica quantistica. Semplice, per parlavi de L’occhio del pettirosso, nuovo romanzo di Giuliana Altamura, pubblicato da Mondadori.

L'occhio del pettirosso

Errico Baroni, il protagonista de L’occhio del pettirosso, è un fisico ricercatore del CERN. Da anni lavora a un super computer che può donare al mondo una visione quantica dell’universo. Ossessionato da questo obiettivo, difficilmente raggiungibile, decide di rivolgersi a Egon Meister. Meister, a metà strada tra visionario e stregone, è in grado di vedere il presente, il passato e il futuro di chi gli siede di fronte. Riceve Errico nel suo studio di Ginevra. Durante l’incontro Meister riapre ferite del passato, che precipitano Errico nel dubbio e in un dolore mai sopito.

Errico esce sconvolto dall’appuntamento e decide di prendersi qualche settimana di ferie, da trascorre insieme alla moglie Greta in una baita di famiglia in montagna. Greta e Errico sono molto diversi l’una dall’altro. Fisico e ricercatore lui, poetessa e artista lei. Anche Greta si trova in un momento di stasi lavorativa, le manca l’ispirazione, da mesi non riesce più a comporre. Crede quindi che il silenzio e la quiete dei monti l’aiuteranno a ritrovare il proprio ritmo compositivo.

L'occhio del pettirosso

Ma il soggiorno in montagna sarà ben diverso dalle aspettative. Marito e moglie, invece di ritrovarsi, saranno sempre più distante. Errico trascorre le giornate nei boschi, Greta vive inquieta fra le mura di una casa che si trasforma in gabbia. Sarà proprio durante una delle sue passeggiate, che Errico farà una scoperta rivoluzionaria, in grado di sconvolgergli la vita. L’occhio del pettirosso è un romanzo dal ritmo incalzante, quasi ossessivo. La storia, che si sviluppa tra fisica, alchimia, bitcoin, è intessuta da una scrittura algida, scientifica e puntuale, ed è ispirata al Faust di Goethe, come si può intuire dal nome del protagonista. Un libro unico, diverso nel panorama editoriale. Da regalare a chi ama la scienza e le storie.

Image Source: Mondadori – Unsplash

You may also like

Leave a Comment