Home » Cicatrici da acne? Ecco i trattamenti dai risultati assicurati!

Cicatrici da acne? Ecco i trattamenti dai risultati assicurati!

by Opinion Leader
0 comment 15 views

Chi ha convissuto per anni con l’acne sa benissimo che, anche quando debellata con i migliori trattamenti dermatologici in circolazione, questa patologia cutanea lascia purtroppo in eredità delle cicatrici che, a seconda del livello e della durata dell’acne, possono essere più o meno profonde. Per fortuna però ci sono diverse soluzioni disponibili per affrontare il problema delle cicatrici da acne, anche se il miglior trattamento è senza dubbio la prevenzione, ovvero evitare in primo luogo le cicatrici. 

Cosa causa le cicatrici da acne?

acne

Le cicatrici acneiche si formano quando lo strato più esterno della pelle, l’epidermide, è stato danneggiato e sono stati coinvolti anche quelli più in profondità. La pelle non riesce a rigenerarsi esattamente come era prima e così la ferita viene sostituita da un tessuto granuloso costituito da fibre di collagene. Queste fibre riempiono la ferita dall’interno ed aiutano a guarire la parte di pelle danneggiata. Tale tessuto sostitutivo può guarire la ferita, ma può anche rimanere visibile.

Trattamenti per l’acne in fase attiva

É molto importante distinguere tra i trattamenti da fare quando l’acne è ancora attiva e quando invece si parla di cicatrici. Nel primo caso, sì ad una beauty routine anti acne su misura, a partire dalla detersione, da eseguirsi in due step, evitando i prodotti troppo aggressivi e sgrassanti, in favore di un primo prodotto oleoso e, a seguire, un detergente a base acquosa. Mai senza tonico riequilibrante, anche in questo caso non lasciandosi tentare da prodotti aggressivi e alcolici, in favore di formulazioni naturali, lenitive, delicate. Privilegiate sieri e creme a texture leggera per non occludere i pori.

Come ridurre o eliminare le cicatrici acneiche

acne

Purtroppo non esiste un trattamento per rimuovere completamente le cicatrici dell’acne ma esse possono essere significativamente ridotte e rese meno visibili. E’ anche possibile che la vostra pelle migliori negli anni. A regalare buoni risultati sono i cicli di peeling medicale, a effetto resurfacing: attraverso una leggera abrasione della pelle, migliorano la texture e la compattezza cutanea. Sempre in studio medico, vale la pena considerare l’utilizzo del laser CO2 frazionato, che elimina gli strati più superficiali della pelle, levigando e stimolando la produzione di nuovo collagene. Allo stesso scopo può essere indicato l’uso della famosa Dermopen, pennetta fornita di micro aghi, per creare delle incisioni sulla pelle e, anche in questo caso, innescare uno stimolo di nuovo collagene. Quando invece l’acne ha lasciato sul viso dei veri e propri avvallamenti, il medico può considerare di riempire questi buchetti con un filler di acido ialuronico. A voi, a casa, il compito di curare al massimo la beauty routine, ma anche l’alimentazione, che se sbilanciata può diventare un elemento aggravante dell’acne.

Image Source: Pixbay

You may also like

Leave a Comment