Home » Il rullo di giada è il segreto per una pelle sempre giovane

Il rullo di giada è il segreto per una pelle sempre giovane

by Francesca Marangoni
0 comment 74 views

L’ultimo must-have delle beauty addicted è senza dubbio il rullo di giada, o jade roller. Sicuramente l’avrete visto su Instagram, anche grazie a Gwynet Paltrow che ne è una grande sostenitrice: si tratta di un piccolo strumento con due pietre agli estremi pensato per massaggiare i muscoli facciali e potenziare l’efficacia dei trattamenti applicati.

Nonostante la fama guadagnata nell’ultimo periodo, il rullo di giada è uno strumento antichissimo. Nell’Antica Cina, infatti, le donne lo utilizzavano per rendere la pelle più giovane e luminosa, senza contare che in Oriente la giada è una pietra che simboleggia la perfezione e l’immortalità. Il rullo esiste anche in altre pietre, come il quarzo rosa o l’ossidiana. Mentre la giada apporta un’azione lenitiva e tonificante, il quarzo rosa stimola la circolazione, aiuta ad eliminare le tossine e minimizza i pori; infine l’ossidiana è particolarmente indicata per pelli soggette ad acne ed eczemi. 

Non possiamo dire che si tratti di una bacchetta magica, in più i risultati si apprezzeranno meglio nel lungo termine, ma indipendentemente dalla pietra, i benefici che il rullo apporta si possono riassumere in tre punti:

  • Pelle più luminosa e dall’aspetto giovane grazie alla stimolazione del flusso sanguigno facciale, ed effetto “detox” perché si favorisce il movimento linfatico;
  • Pelle lenita, specialmente se il rullo viene tenuto in frigorifero (particolarmente piacevole in estate!);
  • Muscoli più tonici ed effetto antistress grazie alla stimolazione di quest’ultimi.

Come si usa il rullo di giada? Lo strumento è formato da un doppio rullo: quello grande è pensato per le zone più estese del viso, come fronte, guance e collo, mentre quello più piccolo è da usare sulle zone delicate come naso, occhi e bocca. La pressione deve essere estremamente leggera, ed ogni movimento deve essere ripetuto per almeno 1 minuto. La regola d’oro da seguire è: combattere la forza di gravità. Ecco perché i movimenti vanno effettuati dal basso verso l’alto e dal dall’interno verso l’esterno, mai al contrario! È consigliabile iniziare il massaggio dal collo, posizionando il rullo di giada alla base per poi salire. Si inizia da un lato, poi dall’altro ed infine si massaggia la zona sottostante la mascella. Anche sulle guance, il rullo di giada va posizionato al centro del viso e poi lo si fa scorrere lateralmente verso le orecchie, avendo cura che tutti i movimenti seguano la medesima direzione. Si passa poi agli occhi, una delle parti che forse beneficia di più di questo massaggio grazie alla notevole riduzione di borse e occhiaie dovuta alla stimolazione della microcircolazione nella zona perioculare. Usando la pietra piccola, si massaggia dall’interno dell’occhio verso le tempie, non esagerando con la pressione. Infine, alla fronte bisogna dedicare un doppio massaggio: un movimento verticale dalle sopracciglia in su per tutta la lunghezza della fronte, ed un movimento orizzontale dall’inizio del sopracciglio verso le tempie.

Molto semplice, ma molto efficace! 

Image source: Pinterest

You may also like

Leave a Comment