Home » Consigli dell’esperto per una abbronzatura sana e naturale!

Consigli dell’esperto per una abbronzatura sana e naturale!

by Giulia Panzetti
138 views

Attraverso una breve intervista ad un esperto del settore, il Dott. Morbio Lorenzo, laureato in chimica farmaceutica, andiamo a scoprire, in vista dell’estate, quali sono i consigli da seguire durante l’anno per facilitare l’abbronzatura in modo sano e naturale e quali strategie mettere in atto durante e dopo l’esposizione al sole. Ora cediamo la parola all’esperto e cerchiamo di capire come comportarci.

  • Si parla sempre di “abbronzatura”, ma esattamente, che cosa vuol dire?

L’abbronzatura è un meccanismo di difesa naturale che la pelle attua quando è esposta al sole. Delle particolari cellule chiamate melanociti, durante l’esposizione ai raggi solari, per proteggere l’epidermide, avviano la produzione di melanina, pigmento che favorisce la “colorazione” della stessa ed al contempo funge da filtro, impedendo ai raggi UV di penetrare in profondità e causare malattie.

abbronzatura

 

  • Qual’è la prima regola da seguire in assoluto durante l’esposizione per prevenire problemi di vario tipo?

Regola fondamentale durante l’esposizione ai raggi solari (in generale) è quella di utilizzare una protezione (sia essa una crema o abbigliamento) di modo tale da proteggere la pelle dai raggi UV e prevenire l’insorgenza di alcune problematiche come gli eritemi, le scottature e le varie malattie della pelle (ma non solo) come, ad esempio, la comparsa di macchie (le cosiddette macchie solari), l’invecchiamento precoce della stessa (con aumento della presenza di rughe) e lo sviluppo del cancro cutaneo, incluso il melanoma; una forma molto aggressiva di tumore.
Da non dimenticarsi inoltre, che una prolungata esposizione al sole può portare allo sviluppo di alcuni problemi agli occhi, come, ad esempio, la cataratta, che può ridurre la vista con il passare del tempo. A tal proposito, per le parti più sensibili come gli occhi, la testa ed il decolleté consiglio degli occhiali da sole (certificati), l’utilizzo di cappelli (ideali in paglia) e l’utilizzo di creme che devono essere ripetutamente rimesse (non solo dopo il bagno in mare).

abbronzatura

  • Quali sono i consigli da seguire durante l’anno per favorire un colorito “sano”?

Sicuramente l’assunzione di integratori di vario tipo può aiutare la pelle e l’organismo a prepararsi per le stagioni dove l’esposizione al sole è maggiore. Ad esempio, il Betacarotene riveste un ruolo fondamentale per il benessere della cute rallentando l’invecchiamento della stessa e fungendo da antiossidante naturale, integratori a base di zinco per le cellule epiteliali e vitamina D per il nutrimento delle stesse. Inoltre, consiglio di fare degli scrub (meglio se naturali e fai da te come, ad esempio, quelli composti da zucchero, miele, olio di oliva o di mandorla); ideali anche l’utilizzo di sieri per l’apertura dei pori oppure trattamenti dermatologici a base di acido salicilico per uno scrub più profondo.

abbronzatura

 

  • Quali sono gli alimenti/bevande che consigli di consumare maggiormente?

Bere molta acqua e rimanere idratati, mangiare molta frutta e verdura; i cibi color arancione e rosso (che contengono Betacarotene) sono quelli maggiormente indicati per la produzione di melanina, ad esempio, il melone, il mango, la papaya, le carote, e le albicocche oppure le ciliegie e l’anguria sono ideali sia perché idratanti e ricchi di vitamine sia perché stagionali e facilmente reperibili.

abbronzatura

 

  • Per idratare la pelle in modo naturale invece, che cosa ci consigli (non durante l’esposizione al sole)?

Sono ideali quei prodotti (naturali) che idratano la pelle e la rendono elastica, ad esempio, ottime soluzioni sono: l’olio di Argan, l’olio di cocco, il burro di Karitè, l’aloe e l’acido ialuronico. Questi prodotti andrebbero utilizzati però durante tutto il corso dell’anno e non solamente dopo l’esposizione al sole. È molto importante, se non fondamentale, e non solo per l’abbronzatura, mantenere la pelle elastica ed idratata.

Inutile dire che di creme e protezioni solari ne esistono una miriade sul mercato per tutti i portafogli e per tutte le pelli, disponibili in diversi livelli di protezione, per adulti o per bambini, waterproof o meno. Il consiglio generale che possiamo darvi nella scelta della crema protettiva è quello di assicurarsi che siano a basso impatto ambientale e che all’interno di esse non siano presenti sostanze sotto forma di filtri solari chimici (ethylhexyl methoxycinnamate, homosalate, benzophenone-3) o di conservanti (propylparaben, butylparaben). Un altro filtro solare critico è l’octocrylene. Attenzione poi alle fragranze, sarebbe meglio evitare solari profumati, che potrebbero creare allergie e irritazioni alla cute.

Ringraziamo il Dott. Morbio Lorenzo per averci accolte e permesso di realizzare questa intervista.

Image Source: Pixbay

You may also like

Leave a Comment