Home » Sneakers 2020: sostenibile è alla moda!

Sneakers 2020: sostenibile è alla moda!

by Federica Livio
0 comment 61 views

Ogni anno e per ogni stagione la moda ci propone nuovi modelli di sneakers e prestigiose collaborazioni tra stilisti noti e mondo dello sportswear. Dato il periodo delicato che stiamo vivendo e l’emergere sempre più prepotente della tematica ambientale, era davvero ora che questo trend abbracciasse la filosofia green! Secondo un report di Grand View Research il business delle calzature sportive nel 2025 supererà i 95 miliardi di dollari e l’industria della lavorazione del pellame si trova al quarto posto nella top ten delle industrie più inquinanti! Questo perché la conceria avviene attraverso l’utilizzo del cromo, una sostanza molto tossica. Scegliere bene quando si tratta di sneakers, quindi, è un atto responsabile verso l’ambiente che ci circonda e che dobbiamo assolutamente preservare, se vogliamo dare ai nostri figli un futuro.

Vediamo allora insieme quali sono le 5 sneakers sostenibili tra cui scegliere per l’autunno/inverno 2020:

  • Veja: è il brand di sneakers brasiliano amato da Meghan Markle. Non tutti i suoi prodotti sono vegan, ma punta sulla totale trasparenza della filiera produttiva.
  • Stella McCartney: stilista cruelty free per eccellenza, la sua filosofia si riflette anche nelle scarpe.
  • Adidas x Parley: Adidas collabora con Parley for the Oceans per il riciclo della plastica e la raccolta di rifiuti negli oceani.
  • Converse Renew Collection: il modello Chuck Taylor All-Star del brand si trasforma in sostenibile per la collezione Renew, con la tela composta da fibre derivanti dalla plastica riciclata. Tuttavia, il brand Converse non è sostenibile nelle altre sue produzioni.
  • Nae: il brand portoghese promuove la sostenibilità sociale e ambientale e tutti i suoi accessori sono prodotti con materiale sostenibile, naturale, vegano e riciclato.

Parlare di opzioni vegane, tuttavia, non è una garanzia riguardo alla sostenibilità: le soluzioni maggiormente ecosostenibili, ad oggi, sono quelle che utilizzano gli scarti del settore alimentare, come l’Apple Skin, ricavato dalle fibre di mela, o il Piñatex, realizzato con foglie di ananas. Oltre ai brand che vi abbiamo presentato, ce ne sono tanti altri: basta informarsi e saper coniugare moda e sostenibilità, aggiungendo un pizzico di gusto personale e una buona dose di responsabilità nei confronti dell’ambiente!

You may also like

Leave a Comment