Home » La strada di casa: Kent Haruf colpisce ancora!

La strada di casa: Kent Haruf colpisce ancora!

by Diletta Cecchin
0 comment 100 views

Kent HarufDi Kent Haruf ci siamo già occupati più di una volta. Vi abbiamo parlato della Trilogia di Holt e di Vincoli, romanzo d’esordio. Haruf è uno di quegli scrittori che entra nel cuore e nella mente dei lettori, grazie a una scrittura empatica e realistica. Ci sembra di conoscere da sempre i personaggi che popolano le sue storie e soprattutto camminiamo fra le strade di Holt, cittadina del Colorado in cui ha ambientato i suoi sei romanzi, come se fosse un po’ anche casa nostra.
Da qualche settimana la casa editrice NN, che ha il grande merito di aver fatto conoscere Kent Haruf al pubblico italiano, ha portato nelle librerie La strada di casa, l’ultima opera di Haruf non ancora tradotta nel nostro paese. Appena ho saputo che si trattava dell’ultimo libro di questo scrittore (morto nel 2014) che avrei potuto leggere, sono finita nel panico. Come sopravvivere senza la mia dose holtiana annuale? Forse proprio per questo mi sono goduta ancora di più La strada di casa, centellinando la lettura e assaporando fino in fondo le atmosfere e le vicende narrate. Il protagonista di questo romanzo è Jack Burdette, un ragazzone grande e grosso, dalla vita sregolata, ammirato da tutta Holt. Almeno fino al giorno in cui fugge dalla cittadina, lasciando una ferita impossibile da rimarginare. Dopo otto anni di assenza, Jack decide di tornare a Holt, a bordo di una sfavillante e pacchiana Cadillac rossa, suscitando l’indignazione di tutti i suoi concittadini.  
A raccontarci questa storia è Pat Arbuckle, direttore del giornale locale, e amico di Jack dal primo giorno di scuolaKent Haruf elementare. Insieme, da ragazzi, ne hanno combinate di tutti i colori. Ma ad un certo punto le loro strade di sono separate. La trama dei ricordi di Pat delinea un personaggio magnetico e maledetto, dal destino scritto fin dal giorno della sua nascita, in un crescendo costante di pathos e adrenalina. Qual è il fatto terribile commesso da Burdette e soprattutto perché è riapparso ad Holt dopo anni di latitanza? La strada di casa conferma Kent Haruf uno dei più grandi autori americani degli ultimi decenni, con il dono della scrittura nel sangue. Si tratta infatti di un romanzo corale, in cui più personaggi si intrecciano a raccontarci la storia di una comunità. Alla fine però veri protagonisti di questa storia non sono Burdette, Arbuckle o gli altri personaggi che si susseguono nella trama. Il vero protagonista è il peccato, la colpa da espiare. Se Burdette non può pagare per il suo misfatto, perché fuggito senza lasciare traccia, allora sarà la moglie Jessie a risarcire in maniera simbolica e brutale la comunità di Holt. Nei romanzi di Kent Haruf ritorna spesso una violenza sottile, subdola, apparentemente meno dichiarata rispetto ad altri libri appartenenti a questo genere, ma non per questo meno cruenta. Fatevi avvolgere da un romanzo in cui ferocia, amore e passione sono inesorabilmente annodati.

Image source: nneditore.it 

You may also like

Leave a Comment