Home » Gli ospiti paganti: un’amore al femminile

Gli ospiti paganti: un’amore al femminile

by Diletta Cecchin
148 views
Gli ospiti paganti

Sarah Waters

Sarah Waters è una certezza, quando inizi a sfogliare i suoi romanzi sai che verrai trasportata in un’altra epoca, fatta di abiti e corsetti che ostacolavano le donne nei movimenti, religione e regole sociali che le limitavano nelle scelte, ma anche coraggio, passione, forza: costanti dei suoi personaggi femminili. E il suo ultimo romanzo, Gli ospiti paganti edito da Ponte alla Grazie, non si smentisce.
Questa volta ci porta nella decadente provincia inglese, tra la Prima e la Seconda guerra mondiale. La nobiltà è uscita dal conflitto prostrata, perdendo ricchezze e potere, e nuove classi sociali stanno emergendo. La giovane Frances vive sola con la madre, dopo che tutti gli uomini della famiglia sono stati uccisi direttamente o indirettamente dalla guerra, in una casa troppo grande e dispendiosa per le loro tasche. Decidono quindi di affittare il piano superiore a una coppia di sposini, appunto Gli ospiti paganti, un modo elegante all’epoca per definire degli inquilini. I Barber si trasferiscono nella decadente villa vittoriana: il marito, Leonard, tutte le mattine si reca a lavorare nella City come assicuratore, la moglie, Lilian, fa quello che tutte le donne facevano negli anni ’20, cioè si occupa della casa.
Gli ospiti pagantiVi chiederete cosa c’è di straordinario in questo romanzo, per quanto detto finora sembrerebbe una vicenda noiosa e già sentita. Ma la padrona di casa nasconde un segreto: Frances ama le donne. Prima della guerra aveva intrattenuto una relazione con una ragazza, interrotta quando i genitori ne erano venuti a conoscenza. Ma Lilian riesce a risvegliare in lei nuovi sentimenti. Decide quindi di confessarle la sua omosessualità: inizialmente Lilian scappa, per poi ritornare e lasciarsi andare ad un sentimento nuovo, fatto di anima e carne. Inizia così una relazione clandestina, che sfocerà in un atroce, ma involontario crimine.
Gli ospiti paganti è un romanzo riflessivo, dall’andamento lento, ma mai noioso. Proseguendo nella lettura si capisce che ci sarà un colpo di scena, ci si chiede come faranno Lilian e Frances a vivere il loro amore, e tutto ciò regala al libro anche un po’ di suspense. Inoltre ci troviamo di fronte a due protagoniste opposte e complementari, entrambe ritratti femminili di quegli anni. Frances intelligente ed istruita, si interessa di politica, è stata arrestata a causa delle sue posizioni pacifiste e sogna l’autonomia. Lilian è l’opposto: dipendente economicamente dal marito, sembra superficiale e frivola; in realtà è solo molto fragile.
Se non avete mai letto un romanzo di Sarah Waters dovete subito correre ai ripari e Gli ospiti paganti potrebbe essere un ottimo inizio.

Image Source: Pinterest

You may also like

Leave a Comment