Home » E voi, sapete che cosa sia una “rasdora”?

E voi, sapete che cosa sia una “rasdora”?

by Federica Livio
0 comment 67 views

Noi della redazione siamo persone molto diverse, con passioni e attitudini svariate…ma una cosa ci accomuna: l’amorerasdora per il buon cibo! Abbiamo quindi deciso di incontrare Elena, una reggiana D.O.C., che ha fatto delle sue origini e della sua passione un vero e proprio lavoro. Elena, #unarasdorasingleincucina, si definisce “Rasdora” moderna, cioè quella figura femminile della tradizione emiliana che aveva il compito di educare tutte le donne di casa, fare le faccende domestiche, gestire l’orto gli animali e produrre il vestiario per la famiglia.
Allegra e intraprendente trentenne, si è trasferita a Milano e offre prelibati pranzi a domicilio per portare tradizione e convivialità nelle nostre case, dove spesso il piacere di mangiare tutti assieme sta scomparendo.

  • Ciao Elena, è molto interessante ciò che fai! Da dove e quando è nata questa idea?

Ciao alla vostra redazione e a tutti i lettori di The Opinion Leader! È un’idea che nasce dai tempi in cui non credo di ritrovarmi un giorno a creare un secondo business giostrandomi tra partner, comunicazione, contratti… a 10 anni non hai ancora chiaro di come gira il mondo hehehe!

  • Da chi hai ereditato la passione per la buona cucina?

Dalla mitica Nonna Olferina, per tutti Nonna Poppi, colonna femminile portante della grande famiglia che siamo… solo io e le mie sorelle, mamma e papà siamo in 5 (7 con i cani), lei con nonno e figli erano in 7 e poi si aggiungono tutti gli altri parenti sparsi per l’Italia e in Europa!

  • Cosa ti ha spinto a lasciare la tua terra per trasferirti nella grigia e piovosa Milano?

Ne faccio una questione di crescita personale e professionale in tutt’altro ambito, i 30 mi hanno spinto verso una vita totalmente diversa 🙂 Milano è una grande città e offre molto: da fare un business plan a portare in tavola la mia tradizione il passo è stato breve. Quando si dice che il cibo ha incontrato la persona giusta, è proprio vero.

 

 

 

 

 

 
 

 

 
Visualizza questo post su Instagram
 

 

 

 

 

 

 
 

 

 
 

 

 

 

 

 

Cipolla e cavolo nero anche per te?😋 Buon pranzo! . . . #food #foodpic #foodinspiration #onmytable #fotointavola #frommykitchen #frittata #eggs #delicious #gnammy #unarasdorasingleincucina #lunch #lunchtime #pranzo #pranzoitaliano

 

Un post condiviso da Una Rasdora Single In Cucina (@unarasdorasingleincucina) in data:

  • Nel tuo sito parli di “cucina conviviale”: definisci meglio questa espressione!

Per me cucina conviviale è assaporare sapori veri, d’un tempo, in mood e clima sereno e amorevole, amichevole. Dove sentirsi coccolati e amati, ma stando sempre composti a tavola eh!!!

  • Qual è il tuo piatto preferito e quale quello che cucini meglio?

Qualche cliente ha definito i miei piatti orgasmici, quindi fatico a dirtene uno in particolare!

  • Se dovessi preparare una cena per la nostra redazione, tutta al femminile, cosa ci consiglieresti?

Inizierei dall’antipasto emiliano di salumi e formaggi, proponendo stagionature diverse. Aggiungo l’erbazzone reggiano, ma quello con i cioccioli sopra, accompagnati da una solare piadina romagnola squacquerone e rucola (libidine!) Le mie immancabili tagliatelle al ragù, bocconcini di arrosto e la strepitosa crostata della nonna. E non può mancare il vino: tutto rigorosamente accompagnato dalle migliori bollicine locali! Insomma, adesso che vi ho detto il menù, che faccio…butto dentro?

Ringraziamo Elena Mazzali per la cortesia con cui ha risposto alle nostre domande.
Lasciamo a voi provare ad assaggiare i piatti della Rasdora Elena e se volete saperne di più sui suoi servizi visitate il sito www.unarasdorasingleincucina.it.

You may also like

Leave a Comment