Home » Taglio Mullet, il ritorno di una icona

Taglio Mullet, il ritorno di una icona

by Opinion Leader
0 comment 12 views

Tra le tendenze capelli della stagione Inverno 2020, torna un haircut iconico degli anni Ottanta: il mullet. Un tagliomullet considerato da sempre un membro della categoria dei brutti: la cosiddetta “pettinatura del pollo”, un taglio medio, corto avanti e lungo dietro, che ricorda la capigliatura dei paninari rock. Lanciato da David Bowie, il mullet era la firma del personaggio della serie tv Macgyver poi all’inizio del 2000, ha fatto ritorno con il movimento Tecktonik ma è durato poco. Poi, nel 2013, a rimetterlo on stage sono state Rihanna, Scarlett Johansson e Sandra Bullock, ma il suo vero ritorno è adesso: lo abbiamo visto, pochi mesi fa, alla sfilata di Giambattista Valli, dove si è imposto come trend forte.

A chi sta bene il mullet e come portarlo

Il mullet sta bene a tutte le donne indistintamente: è l’ideale soprattutto con i capelli lisci, ma si può adattare anche su una chioma mossa o riccia. Fondamentale, però, affidarsi a un professionista, che sappia realizzare un mullet perfetto per il proprio stile e la propria personalità. Si tratta poi di un hairstyle ideale per chi non ama prendersi troppo sul serio: un taglio divertente, che potrebbe scatenare anche l’ilarità di amici e parenti, da sfoggiare con ironia e sicurezza.

 

 

 

 

 
 

 

 
Visualizza questo post su Instagram
 

 

 

 

 

 

 
 

 

 
 

 

 

 

 

 

New hair. New year. NEW MUSIC. 💀

 

Un post condiviso da Miley Cyrus (@mileycyrus) in data:


Miley Cyrus, ad esempio, porta il mullet con una frangia pixie spettinata sul davanti e lunghezze bob sfilatissime sui lati, il mullet, omaggio all’estetica punk prima maniera ma anche alle solide origini country della cantante. Un hairstyle non facile da portare che denota autodeterminazione di stampo femminista e uno spirito libero fuori dagli schemi. Tra le versioni c’è anche quella con frangetta cortissima o a elmetto: il mullet bang, che ha spopolato sui social questa estate, ma anche una versione più punk con nuca rasata a zero e parte centrale e laterale più lunga, quasi un mullet inverso, con la parte corta dietro e lunga davanti. Il mullet si può poi ricreare anche solo tirando i capelli indietro, con effetto wet e voluminoso: una sorta di falso mullet, da realizzare senza tagliare i capelli.

Image Source: Getty Images

You may also like

Leave a Comment