Home » La nipote: legami tra Est e Ovest

La nipote: legami tra Est e Ovest

by Diletta Cecchin
147 views

A che titolo si stava insinuando nella vita della ragazza? Birgit deteneva dei diritti che lui aveva ereditato? Dei diritti perché Sigrun era la nipote di Birgit? Ma cos’aveva creduto di fare inventandosi l’esistenza di un testamento e sequestrando Sigrun per le vacanze? Gli era sembrato tutto così naturale perché la ragazza era comunque a rischio in quell’ambiente di destra? Perché voleva salvarla dal pericolo di abbruttire moralmente e intellettualmente?

Queste, e molte altre, sono le domande che Kaspar, il protagonista de La nipote, ultimo romanzo di Bernhard Schlink, edito da Neri Pozza, rivolge a se stesso. Esistono romanzi che ti travolgono come una valanga e altri romanzi che ti entrano dentro piano piano, scorrendo lentamente, ma che sai che ti porterai dietro per tutta la vita. È il caso de La nipote, una storia unica e delicata, che racconta il legame tra un uomo alle soglie di quell’età che viene definita anziana, e una ragazzina adolescente. Il tutto inserito in un contesto di profonde riflessioni storiche e politiche.

La nipote

Kaspar e Birgit si incontrano per la prima volta a Berlino nel 1964. Lui è uno studente della Germania Ovest, lei una studentessa della DDR. L’occasione era un incontro, promosso dal Partito Comunista, per creare un confronto tra i giovani dei due mondi. Kaspar e Birgit si innamorano; Kaspar è disposto a passare il resto della sua vita all’Est, ma Birgit non vuole. Riescono quindi ad organizzare la fuga della ragazza all’Ovest. Qui iniziano una lunga esistenza insieme, comprando casa e aprendo una libreria. Birgit però è corrosa da un tarlo interiore, sempre alla ricerca di qualcosa di diverso, fugge, poi ritorna, certa di trovare sempre l’amore di Kaspar.

Quando Birgit muore, nella Germania unificata di oggi, Kaspar scopre che la donna ha convissuto con un segreto, che ha condizionato la sua intera esistenza. Prima di fuggire dalla DDR, Birgit aveva messo al mondo una bambina, abbandonata e mai più cercata. Sarà Kaspar a mettersi sulle tracce della figliastra e a scoprire di avere una nipote, Sigrun, la ragazzina che l’ha posto di fronte alle domande iniziali.

la nipote

Bernhard Schlink è un autore molto conosciuto in Germania, e Neri Pozza ha portato in Italia anche i suoi romanzi precedenti. Ma credo che La nipote sia il suo libro più riuscito, in grado di combinare sentimenti e la Storia della Germania degli ultimi cinquant’anni. Descrive alla perfezione lo spaesamento che Birgit vive appena approdata all’ovest. Lo stesso con cui gli ex cittadini della DDR dovranno imparare a convivere dopo la caduta del muro. Scava nel disagio giovanile, nei movimenti populisti e di estrema destra, che affliggono la Germania di oggi. Tutto grazie alla storia di un nonno e una nipote.

Image Source: Portrait_GabyGerster – Neri Pozza – Pixbay

You may also like

Leave a Comment