Home » Elizabeth Jane Howard: la Elena Ferrante del passato!

Elizabeth Jane Howard: la Elena Ferrante del passato!

by Diletta Cecchin
293 views
Elizabeth Jane Howard

Elizabeth Jane Howard

Per molti anni la Gran Bretagna ha tenuto nascosta una grande scrittrice, Elizabeth Jane Howard, recentemente portata in Italia dall’editore Fazi, che ha dato avvio alla pubblicazione della saga dei Cazalet, composta dall’autrice tra il 1990 e il 1995. Attualmente potete trovare in libreria i primi tre volumi, ma è già stata annunciata l’uscita del quarto. Gli anni della leggerezza, primo romanzo della saga del Cazalet, si apre sul 1937, tutta la famiglia si riunisce nella tenuta di campagna per trascorrere l’estate; come dice il titolo sono anni di spensieratezze, ma lo spettro della guerra è alle porte. Il conflitto scoppia a partire dal secondo romanzo, Il tempo dell’attesa, ma all’inizio i Cazalet non Elizabeth Jane Howardse ne rendono conto grazie alla loro agiatezza, finché il lutto li colpisce direttamente. In Confusione, terzo capitolo, siamo nel 1942, razionamenti e raid aerei rendono la vita terribile, eppure c’è un cambiamento: le protagoniste, conosciute bambine, ormai sono giovani adulte e fanno il loro ingresso in una società che sta velocemente cambiando, diventando più moderna e con delle libertà inedite per le donne.
Si tratta di una scrittura fortemente autobiografica. Dietro il personaggio di Luisa si nasconde l’autrice. Elizabeth Jane Howard appartenne a una famiglia facoltosa e da subito rivelò un animo d’artista: avrebbe voluto fare l’attrice, ma i genitori si opposero. Virò quindi verso la scrittura. Uno dei suoi diversi mariti fu un grande scrittore, noto all’epoca ma di cui ben poca memoria è rimasta. Lei fu Elizabeth Jane Howardcostretta a vivere per molti anni sotto la sua ombra. Per questo quando finalmente Howard fu scoperta dal grande pubblico lo visse come una una rivincita personale. Nei suoi romanzi trapela tutta la forza indispensabile alle donne per conquistare indipendenza e rispetto.
Parlando di quadrilogie il paragone naturale è con Elena Ferrante. I quattro romanzi della saga dei Cazalet possono essere considerati un progenitore de L’amica geniale. Come Ferrante racconta la vita in un rione povero di Napoli negli anni ’50 attraverso l’amicizia delle due protagoniste, che vediamo crescere e trasformarsi da bambine ad adulte, anche Howard parla del passato cogliendo il punto di vista femminile. Inoltre entrambe sono bravissime a creare quella suspense che ti fa aspettare con ansia la pubblicazione dei romanzi successivi.
Non ci resta quindi che attendere l’uscita del quarto e conclusivo volume!

Image Source: sito Fazi

You may also like

Leave a Comment