Home » Mary Jane: da Bridgerton alle passerelle!

Mary Jane: da Bridgerton alle passerelle!

by Federica Livio
62 views

Apparse per la prima volta nel XIX secolo e tornate alla ribalta all’inizio di quest’anno grazie alla serie Netflix Bridgerton, le Mary Jane non smettono di raccogliere consensi. Con quel loro mood romantico che guarda all’infanzia, queste calzature “baby” sono tornate in passerella, richiamando alla memoria pranzi di Natale e Comunioni, gambaletti bianchi e vestiti di velluto.

Mary jane

Gli stilisti, da Christian Dior a Gucci, non hanno certo perso l’occasione per personalizzare con il loro tocco di originalità un modello così intramontabile come la Mary Jane: largo spazio, quindi, a perle, velluto, glitter, vernice. C’è anche la versione punk, con suola platform per le moderne Lolite. Paola Marella ci insegna come portarle in autunno, in uno degli scatti postati su Instagram: tacco squadrato, tallone scoperto ed effetto metallizzato, per un modello che perde un po’ la sua innocenza, per strizzare l’occhio alla sensualità.

Mary jane

Come abbinare le Mary Jane? La buona notizia è che questo modello di calzatura sta bene con tutto: da un day look composto da jeans e camicia, ad un outfit da cerimonia in lungo, il tacco non esageratamente alto e il cinturino ci permettono di non soffrire e di indossare questa scarpa con la giusta dose di bon ton. Una tendenza tornata per restare, quindi: e voi, siete pronte ad indossare le vostre Mary Jane?!

Image Source: Getty Images

You may also like

1 comment

Avatar
Antonymous 11 Ottobre 2021 - 15:59

In effetti visto l’utilizzo di sandali, più o meno a punta stile slingback o con cinturini vari o ballerine semplici anche’esse scoperte sul davanti come slingback, quella fascia sembra quasi superflua se la scarpa o il sandalo sono abbastanza stabili, tuttavia può essere presente per stile, personalmente potrei preferire un po’ più vicino all’inizio della tomaia.
I cinturini in genere sono più sottili, fa detto, ma questi dovevano ospitare la scritta Dior, quindi…
🙂
A presto.

Reply

Leave a Comment