Home » Il design è per tutti: ce lo spiega Francesca Grua

Il design è per tutti: ce lo spiega Francesca Grua

by Federica Livio
0 comment 53 views

Fare della propria casa il proprio biglietto da visita è un concetto che ho sempre amato: è a questo assunto che mi sono ispirata lo scorso anno quando, con l’aiuto del mio papà attivo nel settore, ho arredato la mia prima casa!
Mi interessa il Design degli Interni e curiosando sul web ho trovato il sito Una Designer per Tutti di Francesca Grua: una donna ingegnere specializzata in design, che adora aiutare le persone comuni a realizzare il sogno di una casa su misura per loro!

  • Ciao Francesca, anche io come te amo il design, anche se non me ne occupo per lavoro, soprattutto dopo aver arredato casa lo scorso anno! Come ti sei avvicinata a questa arte, perché di arte si tratta?

In realtà prima era una passione, fin da sempre presente e un po’ remota. Poi ho deciso di intraprendere gli studi di ingegneria e una volta laureata è stato troppo forte l’impulso di seguire i miei sogni e specializzarmi in Interior Design. Ho seguito vari corsi e sono arrivata qui, anche se, nella vita, non siamo mai arrivati, ma solo di passaggio e in continua crescita.

Francesca Grua

  • Molto bello il concetto di “design alla portata di tutti”. Non occorrono cifre esorbitanti per personalizzare i propri spazi: come lo fai capire alle persone?

Non è semplice, bisogna cercare di estirpare, un passo alla volta, una parola per volta, una credenza molto radicata. Penso che parlare con un linguaggio semplice, alla portata di tutti, sia il primo passo. Poi dare sempre spunti e consigli che facciano capire come raggiungere soluzioni belle e ben riuscite con un budget contenuto. Proporre arredi low cost ad esempio, o soluzioni fai da te può essere un buon metodo. Infine continuare a comunicare tutto questo con costanza. Prima o poi, sono sicura, le persone faranno loro la convinzione che una casa bella è per tutti.

  • Oggigiorno, gli appartamenti sono sempre più piccoli: come fai a tirare fuori il meglio da metrature ridotte?

Spesso gli spazi piccoli sono quelli che mi mettono più alla prova, ma che danno anche maggiore soddisfazione. Ci vuole uno studio al millimetro, ma il risultato è sempre ricco di spunti e soluzioni creative. Va detto anche che non sempre progettare una casa grande è la soluzione più semplice, anzi. In ogni progetto si parte da zero e si procede sempre in un modo diverso e nuovo, è come iniziare da capo ogni volta perché cambino le persone con cui interfacciarsi e la casa. Impossibile stancarsi.

Francesca Grua

  • C’è uno stile che più ti rappresenta? O un guru a cui ti ispiri?

Direi di no, cerco di studiare globalmente le possibilità per una casa. Lo stile lo dà il cliente e non il professionista. Conosco il cliente e capisco cosa lo rappresenta tra le mura di casa, cosa lo rende felice, lo fa sentire accolto. Da lì parte una ricerca infinita che viene tramutata in proposta progettuale e stilistica. Va da sé che preferisco mantenermi neutrale e lasciare che siano le persone a guidarmi verso uno stile o una strada.

Francesca Grua

  • Ci racconti che cos’è l’Home Staging, servizio diffuso soprattutto in America e ad oggi ancora poco conosciuto in Italia?

Home staging significa preparare al meglio una casa per metterla poi in vendita o affitto. In America c’è da tanto tempo ed ormai è una consuetudine sul mercato immobiliare. Qui in Italia si sta muovendo a piccoli passi. C’è un’alta offerta sul mercato, e una minore domanda. In questo caso quello che bisogna fare è differenziarsi dagli altri per raggiungere migliori risultati. L’home staging è proprio uno degli strumenti per spiccare nel mercato immobiliare. Una casa ben presentata attirerà l’interesse di più persone rispetto a una casa poco curata.

Grazie Francesca Grua per il tuo tempo! Io mi rivedo molto in te: sognatrice, adoro scarpe e borse, amo la buona cucina e i tatuaggi! Seguirò il tuo blog e i tuoi canali social Facebook ed Instagram per cogliere tutti i tuoi spunti!

You may also like

Leave a Comment