Home » Back to Seventies!

Back to Seventies!

by Federica Livio
209 views

SeventiesCosa ci riserverà la moda per la primavera/estate 2017? Ebbene sì…un viaggio nel tempo, indietro di quasi quarant’anni! Ritornano infatti in auge i Seventies…tanto amati da chi si sente un po’ hippy e ama mixare fashion e lifestyle.
Colori accesi, accostamenti improbabili, stampe iper grafiche e accostamenti insoliti di materiali la faranno da padrone: che sposiate un look da figlia dei fiori o da bomba super sexy pronta per la discoteca, non potrete esimervi dall’introdurre nel guardaroba qualche must dei Seventies.
Partiamo da un capo inflazionatissimo e ancora molto amato: i pantaloni a zampa! A vita alta, stretti sui fianchi e larghi in fondo, sono perfetti per allungare la silhouette, ideali per ridimensionare i fianchi larghi. Come si abbinano? Con una t-shirt dal sapore rock, per uno stile casual, con blazer e camicia per un effetto business-chic e, ovviamente, con tacchi alti o zeppe!
SeventiesGiacche e blazer super decorati, che devono colpire per la loro eccentricità, sono un elemento direttamente proveniente dalla dancefloor luminosa, dove la musica disco faceva scatenare le masse. Questi capi tornano a popolare le passerelle, ma sono adatti a chi ama osare ed essere notato! Da abbinare rigorosamente a camicie d’ispirazione Seventies, con maxi fiocchi o colli affilati.
Gli abiti lunghi e impalpabili, con stampe floreali e maniche a corolla sono i capi ideali per chi si sente molto spirituale; l’abbinamento ideale suggerisce maxi accessori, da bracciali a occhiali da sole, borse a secchiello e sandali di cuoio.
Un capitolo a parte meritano appunto gli accessori: al via mix di materiali, borchie, cuoio, denim, legno e camoscio, basta che il risultato sia insolito e le dimensioni eccessive.
E infine, come dimenticare le scarpe platform? Amatissime anche dalla cantante e attrice Lady Gaga, regalano preziosi centimetri senza richiedere uno sforzo eccessivo.

SeventiesSeventiesSeventies

Image Source: site Instagram e Pinterest

You may also like

Leave a Comment