Home » Yoga facciale per dire addio alle rughe!

Yoga facciale per dire addio alle rughe!

by Paola Ferrario
491 views

Per chi non ha voglia di ricorrere a punturine e botox, c’è una soluzione più naturale e sicuramente meno invasiva onde ottenere un viso disteso e una pelle tonica. Si tratta dello yoga facciale. Aga Nowak, che l’ha ideato, ha spiegato:

si tratta di un insieme di esercizi, automassaggi, stretching che aiutano a rilassare il viso e a ritrovare il tono muscolare. Il mio metodo prevede 25 minuti al giorno, per almeno cinque volte a settimana. I primi risultati cominciano a vedersi dopo una settimana.

yoga facciale

L’ideale è farlo prima di applicare lo skincare: così si risvegliano i muscoli, si attiva la microcircolazione e gli attivi troveranno le condizioni ottimali per agire. Lo yoga facciale è una buona, anzi ottima idea beauty da provare e possibilmente inserire in maniera costante nella routine. Una grande amante di questo metodo è Meghan Markle che lo utilizza soprattutto per avere zigomi più alti. Ma anche Miranda Kerr, Jennifer Aniston & co, è soprannominato “yotox”: è riconosciuto come alternativa naturale (e gratuita) alla medicina estetica. Certo, ci vuole parecchia costanza, e la giusta sequenza di esercizi.

Le mosse da fare

Ma come fare, come orientarsi tra le migliaia di tutorial che circolano online sullo yoga facciale? Ecco dieci mosse di base da conoscere, chiare e utili.

yoga facciale

  1. Il riscaldamento: eseguire dei piccoli centri concentrici con le dita sul cuoio capelluto, come se si stesse facendo uno shampoo. Attivano la circolazione e sciolgono le tensioni.
  2. Prendere il lobi delle orecchie tra il dito pollice e indice, e salire con piccole pressioni fino alla punta delle orecchie: sembra incredibile ma risveglia il colorito all’istante.
  3. Per combattere i cedimenti, una mossa per il platisma, il grosso muscolo largo del collo: puntando i pugni chiusi sotto il mento, cercare di aprire la bocca facendo resistenza con le nocche. Ripetere 30 volte.
  4. Sempre per il collo: guardando verso l’alto, con il mento in su, cercare di sorridere verso il basso, per 10 volte.
  5. Per i cedimenti nell’area del mento: sempre guardando in su, con il mento sollevato, mandare dei baci oppure soffiare verso l’alto, 30 volte. Entrambi gli esercizi aiutano a tendere tutte le fasce del collo e definire l’ovale.
  6. Per contrastare le naso labiali, le righe verticali intorno alla bocca: gonfiare le guance, “effetto pesce palla”. Aiuta a distenderle dall’interno della bocca.
  7. Per sollevare gli zigomi: fare un sorriso storto, prima da un lato, poi dall’atro, 15 per lato.
  8. Per il contorno occhi rilassato: provare l’esercizio del cannocchiale. Cercare di spalancare le palpebre facendo resistenza con le dita posizionate come degli occhiali immaginari intorno agli occhi. Ripetere 30 volte.
  9. Per spianare le linee orizzontali sulla la fronte: puntando i polpastrelli piatti a centro fronte, in orizzontale, spingere con le dita delicatamente verso l’alto mentre si guarda verso il basso.
  10. E per quelle verticali: cercare di corrucciare le sopracciglia, facendo resistenza con i polpastrelli, stavolta in verticale. 30 ripetizioni sono sempre l’ideale.

Image Source: ©Adobe Stock Photo

 

You may also like

Leave a Comment