Home » Riscoprirsi attraverso un servizio fotografico boudoir

Riscoprirsi attraverso un servizio fotografico boudoir

by Federica Livio
32 views

Gli autoregali sono di certo i più azzeccati e apprezzati, non lo pensate anche voi?! Allora ecco che vi suggerisco un’idea un po’ fuori dal comune: un servizio fotografico boudoir. Ma partiamo da principio: che cosa significa “fotografia boudoir”?
C’è molta confusione intorno a questo termine, che identifica un genere dalle origini antiche che negli ultimi anni ha riguadagnato popolarità grazie a una crescente richiesta di servizi fotografici a tema in tutto il mondo. Spesso, esso viene confuso con la fotografia di nudo, ma non si tratta (solo) di questo. Il boudoir vuole giocare con la sensualità della donna: spesso, le donne fotografate non sono delle professioniste e non sono perfette (chi lo è?!). Non c’è giudizio, non ci sono canoni predefiniti, c’è solo tanta voglia di riscoprire la propria bellezza e la propria femminilità, di giocare con il proprio corpo, di accettarsi e valorizzarsi.
Abbiamo parlato con il team di Juliette’s Diary, progetto attivo nel mondo della moda con specializzazione boudoir, per vedere un po’ più chiaramente all’interno di questo mondo, che spesso ci attira e spaventa al tempo stesso.

boudoir

  • Come nasce il progetto Juliette’s Diary?

Juliette’s Diary nasce dalla voglia di celebrare ogni donna ed il suo essere unica – nel suo aspetto fisico, desideri e nella sua personalità. Il nostro team lavora nel cinema, nella moda e nella pubblicità ed ha deciso di portare la propria esperienza e quel tocco di magia al servizio di ogni donna che voglia sentirsi speciale una volta nella vita.
Realizziamo servizi fotografici in locations da sogno, con abiti sartoriali e accessori sorprendenti, coccolando le nostre clienti con un team di esperte truccatrici, stylist e fotografe per fornire un book fotografico all’altezza di un servizio editoriale di alta moda.

  • Qual è la filosofia sottesa alla fotografia di boudoir?

La fotografia di boudoir nasce dall’idea di celebrare la sensualità di una donna con fotografie in lingerie, spesso da regalare al proprio partner. Juliette’s Diary, però, vuole andare ben oltre, creando dei servizi fotografici che non rendano la donna un oggetto del desiderio maschile, ma al contrario ne esaltino il desiderio, le caratteristiche, la sua storia personale e la sua emancipazione.

boudoir

  • Farsi fotografare non è facile: qual è l’atteggiamento delle vostre clienti?

L’idea di farsi fotografare, soprattutto in abbigliamento intimo, può sicuramente intimidire, ma i nostri servizi fotografici sono creati per essere esperienze divertenti e allo stesso tempo liberatorie in cui ogni donna viene accompagnata in un processo di riscoperta della propria bellezza e sensualità.
Le nostre clienti sono tutte diverse: alcune vogliono celebrare un momento speciale, altre hanno bisogno di sfidarsi, altre ancora vogliono fare pace con il loro corpo o il loro passato ed hanno bisogno di un atto magico/catartico.

  • Il vostro pacchetto comprende anche il trucco, lo styling e la sartoria: l’esperienza che offrite è quindi a 360°. Qual è l’obiettivo?

Per un giorno, vogliamo che ogni donna possa abitare il mondo fantastico della moda, del desiderio, entrare in un sogno e plasmarlo a suo piacimento… il nostro obiettivo è creare per ogni donna una sua personale storia fotografica in cui si senta bellissima, rappresentata e realizzata.
La cura di ogni minimo dettaglio, davanti all’obiettivo fotografico e dietro le quinte, è per noi fondamentale.

boudoir

  • A chi consigliate questa esperienza? 

Ogni donna dovrebbe provare questa esperienza almeno una volta nella vita e custodire con cura il suo personale libro fotografico boudoir, il suo Juliette’s Diary, assaporandolo negli anni a venire.
È un regalo perfetto da fare a se stesse, magari in un momento importante della propria vita che si vuole ricordare con qualcosa di speciale, ma anche una esperienza profonda e intima per approfondire un rapporto di coppia.

Cosa ne pensate? Vi regalereste o regalereste alle amiche un servizio di fotografia boudoir? Vi sentite pronte per vedervi sotto questa luce?! Dal canto mio, la trovo un’idea bellissima e affascinante!

You may also like

Leave a Comment