Home » Moda e stilisti in prima linea contro il Coronavirus

Moda e stilisti in prima linea contro il Coronavirus

by Federica Livio
0 comment 42 views

Il Fashion biz si è mobilitato nella lotta contro il Covid-19: non solo sfilate, innovazioni e nuove collezioni, ma anche tanta generosità! Oltre alla scelta di molti brand del fashion system di chiudere i negozi fisici e di rendere free le consegne online per questo periodo, molti noti nomi italiani hanno contribuito attivamente donando fondi agli ospedali, alla Protezione Civile e alla Ricerca. È molto bello sapere di essere tutti uniti per un obiettivo comune e che anche i grandi nomi del lusso si mobilitino per la salute di tutti! Vi raccontiamo le iniziative qui!

I Ferragnez

 

Chiara Ferragni sfrutta la sua popolarità su Instagram per lanciare una campagna di raccolta fondi, destinata alla creazione di nuovi posti letti all’interno del reparto di terapia intensiva dell’Ospedale San Raffaele di Milano, parte del Gruppo San Donato. Dando il via con una donazione personale di 100.000 euro, Chiara e Fedez invitano i follower ad aderire alla campagna di Gofundme, con una donazione minima di € 5.

Giorgio Armani

 

Il gruppo Armani ha scelto di donare 1 milione e 250mila euro agli ospedali Luigi Sacco, San Raffaele e Istituto dei Tumori di Milano, Spallanzani di Roma e a supporto dell’attività della Protezione Civile. Giorgio Armani, in una dichiarazione rilasciata al Corriere, afferma di aver scelto Milano come città in cui vivere e come modo di vivere, e di essere pronto ad aiutarla.

Dolce&Gabbana

Già prima della Fashion Week, i due stilisti avevano sostenuto un’importante donazione a Humanitas University, finanziando uno studio coordinato dall’immunologo Alberto Mantovani, mirato a «chiarire le risposte del sistema immunitario al Coronavirus».

Etro

La maison milanese ha lanciato un’iniziativa per sostenere la città di Milano, attraverso delle t-shirt con la scritta Milano never stops. Inoltre, Etro ha fatto una donazione all’Asst Fatebenefratelli Sacco per aiutare la ricerca del Laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’Ospedale Luigi Sacco di Milano.

Bvlgari

Sulla scia della sua vicinanza alle cause umanitarie, il brand ha effettuato una donazione al Reparto di Ricerca dell’Ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma, che ha permesso l’acquisto di un nuovo microscopio di ultima generazione.

 

 

 

 

 
 

 

 
Visualizza questo post su Instagram
 

 

 

 

 

 

 
 

 

 
 

 

 

 

 

 

Un grazie speciale a tutte le ricercatrici e ricercatori, i medici ed operatori sanitari che in questi giorni stanno lavorando senza tregua per tutti noi. Yamamay e Carpisa doneranno 1 euro per ogni scontrino emesso negli store e online ai reparti di ricerca degli ospedali ASST Fatebenefratelli Sacco di Milano, INMI L. Spallanzani di Roma e AOU Policlinico Federico II di Napoli. ⠀ .⠀ .⠀ .⠀ We would like to thank all the people that are changing the history of our Country, studying and working without a break. Thanks to all the Italian women and men that never stop.⠀ #InternationalWomenDay⠀

 

Un post condiviso da Yamamay (@yamamayofficial) in data:

E non solo: troviamo anche Carpisa e Yamamay, con l’iniziativa Viva l’amore, viva la vita, il gruppo Kering, il gruppo LVMH: il mondo della moda si fa sentire in maniera corale, perché mai come adesso l’unione fa la forza!

Image Source: GettyImages – @yamamayofficial – @grazia_it – @fedez

You may also like

Leave a Comment