Home » Maria Rosa Neri, ideatrice del metodo “Stilosa senza Sforzo”, ci racconta il percorso che l’ha portata a diventare un punto di riferimento per tante donne che vogliono valorizzarsi

Maria Rosa Neri, ideatrice del metodo “Stilosa senza Sforzo”, ci racconta il percorso che l’ha portata a diventare un punto di riferimento per tante donne che vogliono valorizzarsi

by Federica Livio
0 comment 165 views

Quante volte abbiamo il desiderio di cambiare, ma o non ne troviamo il coraggio o non sappiamo da che parte iniziare?
Maria Rosa Neri, “alchimista di stile” e ideatrice del metodo “Stilosa senza Sforzo”, ci racconta il percorso che l’ha portata a diventare un punto di riferimento per tante donne che vogliono valorizzarsi ed essere più femminili.
Comunicare in modo chiaro e deciso la propria immagine personale non è questione di moda, ma è un gesto di rispetto verso noi stesse, quelle “noi stesse” che troppo spesso dimentichiamo, prese dalla frenesia della vita quotidiana. Ci siamo mai fermate un momento a domandarci: “Ma io mi piaccio?”. La domanda non è banale e non si riferisce soltanto al vestito che indossiamo per uscire: ha radici più profonde, nella nostra psiche e nel nostro io.
Maria Rosa Neri estrapola tutto questo nel suo percorso di consulenza d’immagine, che in definitiva non è solo immagine esteriore, ma molto di più.
Nel 2016 pubblica un e-book, Oltre lo Stile, scaricabile gratuitamente qui: mariarosaneri.it/guida-oltre-lo-stile.

  • Ciao Maria Rosa, il tuo percorso professionale è molto interessante e articolato. Riesci a descriverci il fil rouge che lega le tue esperienze?

La vita mi ha presentato molte opportunità – ebbene sì, sono una donna fortunata – e sono passata, con gioia, da settori lavorativi diversi: il settore abbigliamento, la formazione, l’arte. Il leit motiv sono sempre state la persona, la comunicazione, le emozioni: i tre capi saldi della mia vita. Ho conosciuto la consulenza di immagine casualmente nel 2010, all’epoca mi occupavo di formazione, ho fatto in seguito un corso online in inglese e ho scoperto che molte cose le facevo già, inconsapevole che facessero parte della consulenza di immagine, per me facevano semplicemente parte della mia vita. Altre le ho messe in pratica per me e per le mie amiche e clienti e mi sono resa conto di come arrivavano in profondità, con leggerezza. Alcuni anni dopo, nel 2015, ha preso il volo il mio progetto, realizzando il mio metodo di consulenza di immagine Oltre lo Stile, dall’interno verso l’esterno. Quando noi donne siamo soddisfatte dell’immagine che vediamo allo specchio, quando ci piacciamo, attingiamo a risorse emozionali alle quali non avremmo accesso con uno stato d’animo diverso e questo fa una enorme differenza nelle relazioni private e professionali.

  • Quando hai capito quale fosse la tua vera immagine personale?

Dopo che ho lavorato molto su di me, durante i miei anni formativi. Ho fatto (per poi guidare gli altri come coach) lavori molto profondi sulle credenze e sui valori; mi sono alleggerita di tante sovrastrutture e obblighi autoimposti. Ho sempre tenuto alla mia immagine – che è cambiata nel corso degli anni perché sono cambiata io e l’immagine è il riflesso della nostra personalità, anche se spesso le persone non ne sono consapevoli.
Sono sempre stata una persona curata, il lavoro fatto su di me mi ha permesso di essere più libera nelle mie scelte e rispettare ciò che per me è importante, indipendentemente dal fatto che venga condiviso dagli altri. I miei anni formativi, durante i quali ho guidato centinaia di persone come coach, sono stati la base del mio metodo di consulenza di immagine, incentrata su anni di esperienza sul campo. A distanza di tanti anni, ho lasciato il mondo della formazione nel 2012, i miei ex coaches mi scrivono ancora, alcune di loro sono diventate mie clienti anche nel percorso di consulenza di immagine. Una di loro poco tempo fa mi ha detto: “sei stata una bravissima coach, io ti adoravo ma in quello che stai facendo ora si sente la tua anima, sei nel tuo elemento.” E mi sono commossa 🙂

  • Come pensi possa influire l’immagine esteriore sul modo in cui una persona si percepisce interiormente?

Esiste un collegamento molto profondo tra l’immagine esteriore e la psicologia, si influenzano a vicenda. Piacersi aiuta ad attingere a risorse emozionali alle quali non avremmo accesso con emozioni diverse. Quando ci piacciamo siamo più sicure ed affrontiamo meglio qualsiasi difficoltà. Quando non ci piacciamo siamo più vulnerabili, meno sicure e corriamo il rischio di farci sovrastare dagli eventi oppure di percepirli più grandi.
Maria Rosa NeriAttenzione, io mi riferisco al piacersi, non alla moda. Il piacersi è legato al rapporto con il nostro corpo, è legato al critico interiore difficile da scardinare, sapete quello che ci fa vedere solo ciò che non ci piace di noi e che ci fa dare per scontato i lati belli? Possiamo imparare a piacerci anche se non seguiamo la moda: significa imparare a creare armonia con le linee e proporzioni, armonia con i colori, è questa la magia del mio splendido lavoro.
Nel corso degli anni, tantissime donne mi hanno scritto dichiarando di voler migliorare la loro immagine, ma di non avere tempo da dedicare a loro stesse. Una vera e propria richiesta di aiuto che mi ha stimolato a creare qualcosa che ancora non c’era, ed è così che ho iniziato a progettare un percorso online che fosse chiaro e semplice da seguire in modo autonomo, senza spostarsi dalla propria casa e rendesse la consulenza di immagine accessibile a più donne possibili. Dopo oltre un anno di lavoro il 21 Marzo 2019 è andato online il percorso Stilosa senza Sforzo. Il corso è il risultato del mio metodo, dall’interno verso l’esterno e guida la donna in un viaggio alla scoperta di se stessa, che si riflette poi sulla immagine.

  • Ci riassumi in poche parole il tuo metodo?

Ho elaborato un mio metodo nel quale ho trasferito tutti i miei anni di esperienza nel settore dell’abbigliamento e nel coaching. Per anni mi sono interfacciata con buyer che arrivavano in Italia con le loro esigenze di budget e di fitting per realizzare le loro collezioni da produttori italiani selezionati da me, questo mi ha reso consapevole di cosa c’è dietro ad un capo di abbigliamento e in che modo si raggiunge un determinato risultato: una esperienza di questo tipo non l’apprendi nei corsi di formazione, la vivi!  La stessa cosa avviene se applicata alla formazione e al coaching: guidare decine e decine di persone, professionisti, imprenditori verso i loro risultati implica avere un certo tipo di mentalità e/o capacità, oltre che di cuore, che non è mai scontato. Elaborando il mio metodo ho tenuto conto di alcune peculiarità della donna, in primis il fatto di essere reticenti, per cultura, a dedicare del tempo per noi stesse: mettiamo tutto il mondo avanti e noi siamo il fanalino di coda della nostra vita.
Quindi il mio metodo è semplice ed efficace e stimola ad applicare quanto appreso, fornendo un vademecum da utilizzare per il quotidiano.

  • Spesso il cambiamento fa paura e per comunicarlo esteriormente ci vuole tanta forza interiore. Sei d’accordo? In quali particolari dell’aspetto si nota, secondo te, il cambiamento?

Il cambiamento fa quasi sempre paura, spesso non pensiamo che il cambiamento avviene indipendentemente dalla nostra volontà. Cambiamo lavoro, relazioni, città, punti di vista, fisico, stile… e tanto altro ancora.
Per comunicarlo esteriormente è importante accoglierlo, anziché contrastarlo, viverlo come una opportunità.
Il cambiamento non deve essere radicale: un colore che ti illumina il volto, il pantalone che valorizza la tua fisicità, il taglio di capelli che armonizza il tuo viso.
Basta una piccola cosa per vedere un grande cambiamento, che è subito rintracciabile nel volto e nella postura della persona. Gli occhi si illuminano e ridono, la postura diventa più eretta, comunica sicurezza. Quella sicurezza che proviamo quando siamo soddisfatti della nostra immagine.

Grazie Maria Rosa, speriamo davvero di aver dato l’impulso a cambiare in positivo e a valorizzarsi a tante donne che ancora oggi non lo stanno facendo! Se volete creare la vostra vera immagine personale visitate il sito di Maria Rosa all’indirizzo www.mariarosaneri.it

You may also like

Leave a Comment