Home » Laminazione, come ottenere ciglia più folte e lunghe

Laminazione, come ottenere ciglia più folte e lunghe

by Francesca Marangoni
333 views

Ottenere ciglia lunghe e folte non è mai stato così semplice. Non stiamo parlando dei classici mascara, anche se sempre intramontabili, ma di uno dei trattamenti più richiesti del 2022: la laminazione. Secondo un’indagine condotta da Treatwell, servizio specializzato nella prenotazione di servizi beauty e wellness, la richiesta di laminazione alle ciglia ha avuto un balzo del +17% in questi primi tre mesi dell’anno, vincendo contro le “storiche” extension. 

Questo dato può essere spiegato in due modi. Innanzitutto, l’obbligo di indossare la mascherina ha portato ad una valorizzazione dello sguardo sempre maggiore, favorendo così la cura di ciglia e sopracciglia. In secondo luogo gli ultimi trend beauty proclamano a gran voce il desiderio di un effetto naturale, che c’è ma non si vede. A tutto questo si aggiunge un desiderio di un trattamento a lunga durata che possa giovare anche al benessere delle ciglia stesse, al di là del lato estetico.

Ma come funziona esattamente la laminazione? Il primo step è senza dubbio lo studio dell’occhio e più in generale dello sguardo, per garantire un effetto finale personalizzato in base all’esigenza del cliente. Si passa poi alla posa di un piccolo supporto in silicone alla base delle ciglia, chiamato bigodino, al quale le ciglia stesse vengono fatte aderire perfettamente tramite l’applicazione di un collante idrosolubile.

Una volta posizionate, le ciglia sono pronte per ricevere il trattamento vero e proprio, che si articola in tre fasi: lacca, tinta e cheratina. In particolare, con la tinta possiamo scegliere per un effetto bon ton sui toni del marrone, intenso con il nero o sbizzarrirci con la fantasia grazie a pigmenti blu o di altri colori accesi. La cheratina invece nutre le ciglia nel profondo. 

Il risultato è uno sguardo fresco, aperto e decisamente naturale. Per questo motivo il trattamento è consigliato in particolare a chi ha ciglia dritte, sottili o comunque poco folte; grazie alla laminazione è infatti possibile guadagnare il 30% in più in termini di lunghezza, oltre ad un maggior spessore e curvatura. 

La laminazione non è un trattamento permanente, ma dura quanto il ciclo naturale di vita delle ciglia. Per questo motivo andrebbe rifatto ogni 3 o 4 settimane al fine di conseguire risultati più decisi. 

Image source: Pinterest

You may also like

Leave a Comment