Home » La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo: un amore indissolubile

La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo: un amore indissolubile

by Diletta Cecchin
0 comment 31 views

La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo Una bambina di sei anni di nome Clare. Un uomo di trentasei di nome Henry. Lui, prima o poi, diventerà suo marito. Entrambi lo sanno, non resta che attendere. Com’è possibile? La risposta meno scontata, che mai vi verrebbe in mente, è quella giusta: viaggi nel tempo. Clare ed Henry sono i due protagonisti del romanzo della scrittrice statunitense Audrey Niffenegger, intitolato appunto La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo, pubblicato da Mondadori. Non pensate a un libro di fantascienza, questa è un’incredibile storia d’amore.
Henry soffre di un difetto genetico che lo porta, senza volerlo, a viaggiare nel tempo. Questi viaggi sono assolutamente incontrollati. Henry improvvisamente sparisce dal presente e riappare, nudo e senza nulla con sé, in un luogo del passato o del futuro. È proprio durante un viaggio nel passato che Henry si scontra per la prima volta Clare. Nella realtà, i due protagonisti de La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo, hanno solo otto anni di differenza, ma durante il loro primo incontro, la distanza è di ben trent’anni.
Più volte Henry torna indietro nel tempo da Clare, prima bambina e poi adolescente. Le spiega che i loro destini sonoLa moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo legati e che nel futuro diventeranno marito e moglie. Per Clare è naturale innamorarsi di Henry. Con sofferenza vive più di due anni di separazione, durante i quale Henry non le appare più. E poi un giorno, all’improvviso, lo ritrova per caso in una biblioteca di Chicago. Si slancia verso di lui, ma Henry non la riconosce. Infatti è l’Henry del futuro che ha conosciuto la Clare bambina, quello del presente non sa chi ha di fronte. Sarà quindi Clare a far innamorare perdutamente Henry di lei. La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo è un libro di qualche anno fa. Caso editoriale negli Stati Uniti, uscì in Italia per la prima volta nel febbraio del 2005. Diciamo quindi che anche io ho viaggiato un po’ nel tempo, per scoprire questo romanzo che mi ha appassionato e commosso. Galeotta fu una cena a casa di amici. Come spesso capita, si parlava di libri. Fra vari mi è piaciuto questo e dovresti leggere quest’altro, è saltato fuori proprio La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo. Il commento è stato: uno dei libri più belli che abbiamo mai letto! E quindi come non immergersi immediatamente nella lettura? La stessa frase ve la ripropongo io: un libro che dovete assolutamente leggere. Sorprendente, ammaliante, vi trasporterà in una storia incredibile, ma narrata con estremo realismo. E se il romanzo non fosse sufficiente, vi consiglio anche il film che ne è derivato, Un amore all’improvviso, di Robert Schwentke. Lo trovate gratuitamente e legalmente su Raiplay.

Image Source: Rayplay – Mondadori

You may also like

Leave a Comment