Home » La moda del “Buy now pay later”

La moda del “Buy now pay later”

by Federica Livio
40 views

Avete mai sentito parlare del fenomeno del “buy now, pay later“?! Si tratta di un sistema di pagamento dilazionato, che consente di fare acquisti direttamente dai social e pagarli successivamente, attraverso rate mensili ad interessi zero. Questa tendenza impazza tra gli esponenti della Gen Z ed è subito stato abbracciato da svariati brand del fashion system. Secondo Forbes, la percentuale di ragazzi della Generazione Z che usa i sistemi Bnpl è cresciuta dal 6% nel 2019 al 36% nel 2021. A seguire, i Millennials, fino ad arrivare ai Baby Boomers. Il lockdown e la pandemia hanno sdoganato quasi per tutti gli acquisti online, dando la spinta decisiva all’e-commerce e questo ha reso i servizi Bnpl molto friendly.

Ma come funziona il “Bnpl”?

Buy now pay later

Come dice il nome, il “buy now pay later” permette di comprare ora e pagare in seguito. Tra i più noti fornitori di questi servizi Bnpl ci sono Afterpay, Klarna, Affirm, Scalapay e Clearpay: la svedese Klarna e l’italiana Scalapay suddividono il pagamento in tre rate di uguale importo che vengono scalate dalla carta ogni 30 giorni. Clearpay è diventata addirittura partner della London Fashion Week! Utilizzare questi servizi è molto semplice: basta registrarsi al portale e creare un account. Tutte le più note modalità di pagamento sono accettate, ma attenzione a pagare in ritardo: Scalapay, per esempio, addebita 6 euro di commissione una volta superate le 24 ore di ritardo.

Quali sono i vantaggi e i rischi?

Buy now pay later

Sicuramente, questi metodi di pagamento consentono di accedere a beni e servizi anche in momenti in cui si dispone di poca liquidità; inoltre, se utilizzate con intelligenza, queste piattaforme permettono di pianificare bene le proprie spese mensili.  D’altro canto, il rischio è quello di cedere alla tentazione del clic, esagerare con gli acquisti e ritrovarsi indebitati. Voi avete già sperimentato questo sistema di pagamento?!

Image Source: Pexels – Pixabay

 

 

You may also like

Leave a Comment