Home » La fashion week a Milano: una lunga storia d’amore

La fashion week a Milano: una lunga storia d’amore

by Paola Redaelli
46 views

Tra le varie parole che vengono in mente quando si pensa a Milano non può non esserci Moda. La Fashion Week dedicata alle sfilate Primavera/Estate 2023 si è da poco conclusa e, anche se ora i riflettori sono puntati su Parigi, ogni angolo delle vie del centro – e non solo – della città profuma ancora di moda, tendenze, stile e creatività con look da copiare subito. Anche il Presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, Carlo Capasa, ha affermato che “siamo i primi produttori al mondo di moda di alta qualità”: non c’è quindi da stupirsi del successo ricevuto e della crescita del settore Moda nell’anno in corso.

fashion week

Oltre ai grandi nomi, nel corso della Milano Fashion Week hanno debuttato anche giovani talenti come ad esempio Act n°1, con il supporto di Valentino e Matty Bovan con quello di Dolce&Gabbana. Un trampolino di lancio straordinario. A proposito poi di questi ultimi, sono loro i veri protagonisti del quarto giorno di sfilate grazie anche a Kim Kardashian nel ruolo di stilista d’archivio con look – reinterpretati- che riportano in passerella i trend gli anni ’90 e 2000.

fashion week

Un amore, questo, che prosegue da tanti anni e che ha visto alcuni highlights durante il matrimonio della sorella di Kim, Kourtney, con Travis Barker celebrato a Portofino lo scorso maggio.

fashion week

Uno degli eventi che più mi hanno colpito è stato sicuramente il festeggiamento del 70° anniversario di Moncler con ben 1952 artisti che hanno colorato Piazza Duomo di bianco. Un momento unico nel suo genere, che ripercorre le milestone principali, dal passato al futuro, culminato in uno spettacolo coreografato da Sadeck Berrabah e che ha coinvolto le 18000 persone presenti. Una performance unica nel suo genere creata intorno al celebre modello Maya che sarà anche il protagonista di una edizione limitata disponibile da ottobre in 13 colori tra cui Platinum: si tratta della Moncler Maya 70 limited edition.

fashion week

Be everything è invece il motto di Benetton che con il suo nuovo direttore creativo, Andrea Incontri, ha voluto sottolineare il proprio progetto globale con una sfilata all’interno del flagship store di Corso Buenos Aires. Be everything significa infatti esprimere se stessi in piena e totale libertà. A conquistare la passerella la frutta e il colore che dominano anche i capi più basic, pratici e perfetti per il quotidiano, per una moda all’insegna della positività.

fashion week

Infine, in un mondo che cerca di supportare la sostenibilità, impossibile non citare anche la serata conclusiva della Milano Fashion Week dedicata ai CNMI Sustainable Fashion Awards 2022 ed organizzata presso la Piazza e il Teatro alla Scala dalla Camera Nazionale della Moda Italiana con Ethical Fashion Initiative (EFI) delle Nazioni Unite, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’Agenzia ICE e il Comune di Milano. Sono 14 i premi – una riproduzione della Venere degli Stracci realizzata in stampa 3D e personalizzata a mano dall’artista Michelangelo Pistoletto– assegnati alle personalità della moda che più si sono contraddistinte per la propria visione, il proprio impegno sostenibile e a favore dei diritti umani.

Image Source: Getty Images

You may also like

Leave a Comment