Home » Cinque letture per aspettare il Natale

Cinque letture per aspettare il Natale

by Diletta Cecchin
0 comment 16 views

nataleIl Natale è un periodo magico e speciale: le lucine che abbelliscono le nostre città, gli addobbi nelle case, i pacchetti sotto l’albero. Il modo migliore per celebrarlo, per immergersi totalmente nell’atmosfera natalizia, è scegliere le letture adatte. Ecco quindi per voi alcuni consigli a tema, da leggere rigorosamente con l’albero acceso e una tisana allo zenzero fra le mani!
Iniziamo con Cristallo di rocca di Adalbert Stifter, pubblicato da Adelphi. I protagonisti sono due bambini, persi in una tempesta, alla vigilia di Natale. Intorno a loro neve e ghiaccio, una candida prigione che li avvolge. Eppure proseguono, tenaci nei loro passi, con la risolutezza che solo i bambini sanno avere. Un racconto che ricorda una fiaba antica, in cui la natura non è sempre benigna. Una storia che vi ammalierà.
Proseguiamo con una lettura più ironica, la parodia delle feste trascorse in famiglia. Sinatale tratta di Tacchino Farcito scritto da Alda Bruno e pubblicato da Sellerio. I protagonisti di questo romanzo sono i Malaspina, uniti esclusivamente dal tacchino farcito che servono in tavola il giorno di Natale. Il povero tacchino, presentato sul piatto delle feste, diventa testimone delle idiosincrasie di questa famiglia. Dopo decenni di vani tentativi e matrimoni fra cugini, pur di preservare il cognome, finalmente in casa Malaspina nasce il tanto sospirato erede maschio. Si rivelerà però essere inetto e incapace, e la sua nascita causerà lo scoppio delle solo apparentemente sopite rivalità matriarcali.
Rimaniamo in casa Sellerio, con Il trama di Natale, di Giosué Calaciura. Come natalesuggerisce il titolo, questo romanzo ruota intorno a un tram che viaggia nell’estrema periferia durante la notte di Natale. Al suo interno passeggeri feriti nell’animo. Troviamo la prostituta deportata dall’Africa, l’artista malato, l’infermiera assediata dalla solitudine… e molti altri personaggi bistrattati. Ognuno porta con sé la propria ferita e questo li unisce, trasformandoli in una sorta di presepe contemporaneo.
Infine, fra queste letture natalizie, non può mancare il classico Un canto di Natale di Charles Dickens. Esistono diverse edizioni, personalmente vi consiglio quella pubblicata da Marsilio, per l’ottima traduzione e la splendida copertina. Una storia senza tempo e senza età, per bambini e per adulti. Un racconto fatto di fantasmi, periferia e povertà, ma anche di splendide sorprese che trasformano il freddo e il gelo, in luminose speranze. Tutti i libri consigliati hanno un tratto in comune: sono storie brevi, da leggere in poche ore, dall’inizio alla fine, aspettando l’arrivo di Babbo Natale!

Image Source: Ibs – Pixabay

You may also like

Leave a Comment